Ad Ugento nasce Mamanet Falchi Beach

martedì 21 gennaio 2020

Nasce sotto l’ala dell’ASD Falchi Ugento Beach la nuova squadra femminile Mamanet Falchi Beach, affiliata all’ AICS AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport).

Il Mamanet è una nuova disciplina sportiva nata ed ideata da Ofra Abramovich in Israele circa 10 anni fa. Questo nuovo sport si ispira al cachibol (un misto tra pallavolo, palla rilanciata e la nostra palla a mano) in cui, come protagoniste assolute vi sono le donne mamme e over 30 che, oltre a dedicare parte del loro tempo allo sport e alla cura del proprio corpo, aggregano con tale attività le famiglie, gli amici e i simpatizzanti attorno al campo da gioco. In Israele, paese d’origine, il fenomeno Mamanet si è diffuso negli ultimi anni a macchia d’olio e ad oggi coinvolge circa 16.000 donne praticanti con le loro famiglie, raggiungendo un incredibile popolarità e un numero di tesserati che è secondo al basket.

L’intento dell’ideatrice Ofra Abramovich è infatti quello di stimolare le donne, attraverso la pratica del Mamanet, al cambiamento dei propri ruoli nella società e nello sport e di permettere a ognuna di loro: “Ebree, cristiane, musulmane, beduine, ultra-ortodosse, orientali, occidentali; ma anche immigrate, disagiate e disabili, di poter giocare nelle squadre di Mamanet”, di riappropriarsi del proprio tempo e di ritornare ad essere protagoniste della vita, al di là degli innumerevoli impegni familiari e lavorativi, del peso, dell’altezza o  dell’essere agili. Quel che conta sono i valori su cui si fonda questa disciplina, ovvero: fiducia, rispetto, integrità e supporto reciproco, indispensabili per garantire una sempre maggiore emancipazione femminile, senza differenziazioni, discriminazioni, barriere etniche e sociali.

La donna, non più giovanissima e non più in forma smagliante quindi, attraverso il Mamanet rientra e si rimette in gioco, crea rete fra le donne le quali, attraverso uno stile di vita sano e attivo, il divertimento e la competizione fisica, sperimentano nuovamente la forza del gruppo. Per tale sua propensione a cambiare in meglio la vita delle donne, il Mamanet è stato definito per l’appunto uno sport “sociale” ed è stato inserito fra le discipline sportive dello CSIT, la Confederazione Internazionale dello Sport Amatoriale.

Le regole del Mamanet hanno origine da quelle della pallavolo e della palla rilanciata e prevedono: due squadre, una contro l’altra, una rete da pallavolo in mezzo, sei atlete in campo e sei in panchina, con l’obiettivo di mettere la palla nel campo avversario.

A differenza del volleyball, è un gioco statico e la palla viene bloccata, trattenuta tra le mani per un secondo, per poi essere passata. I fondamentali del cachibol sono: servizio, presa della palla, passaggio, attacco. La partita si divide in set da 21 punti l’uno, dove una squadra si aggiudica la vittoria di un set al raggiungimento del 21º punto, avendone almeno due di vantaggio; altrimenti si prosegue, finché una delle due squadre non otterrà i due punti di vantaggio necessari. La partita finisce quando una squadra si aggiudica due set. Nel caso di pareggio (1-1) il terzo e ultimo set termina al raggiungimento del 15° punto, sempre con il vantaggio di almeno due punti sull’avversario.

A promuovere il Mamanet in Italia è l’AICS, da sempre sensibile e attenta alle nuove tendenze. La Responsabile Nazionale del Mamanet Italia è Monica Zibellini, la quale dopo aver compreso l’enorme potenzialità aggregativa della disciplina si è attivata nell’organizzazione di tornei, campionati provinciali, regionali e nazionali, con il sostegno del Presidente Nazionale Bruno Molea e di tutto il Dipartimento Sport AICS.

Anche la ASD FalchiUgento Beach ha aderito a questo movimento sportivo con grande entusiasmo, con l’intenzione di diffondere la filosofia e lo spirito aggregativo ed inclusivo che questo sport rappresenta.

Gli allenamenti di Mamanet Falchi Ugento Beach sono tenuti dall’allenatrice e tecnico federale Giuseppina De Nigris nei giorni: Lunedi e Mercoledì, dalle 19 alle 20:30, presso la palestra della Scuola Primaria di via IV Novembre in Casarano e abato dalle 15.30 alle 17.

Altri articoli di "Altri Sport"
Altri Sport
27/02/2020
Regata adrenalinica quella di domenica, la settima del campionato invernale ...
Altri Sport
26/02/2020
Il decreto di sospensione delle attività sportive ...
Altri Sport
26/02/2020
Gioco e divertimento in occasione della tappa del circuito Volley S3 organizzata dal ...
Altri Sport
24/02/2020
La Showy Boys Galatina si aggiudica per 3-0 il match contro la Pallavolo ...
La tragica esperienza del “collasso esistenziale” può capitare a tutti. La depressione ha più ...
clicca qui