San Lorenzo “dellu Terremotu”, anche a Lizzanello si rinnova la tradizione della “Focara”

giovedì 16 gennaio 2020
Inizia domani a Lizzanello il triduo di preparazione alla festa in onore di San Lorenzo meglio conosciuta come la “Focara te San Lorenzu dellu Terremotu”.

Un falò di devozione per il santo protettore che salvò la comunità dal terremoto .

La messa di sabato sera alle 18.30, vigilia della festa, sarà celebrata da padre Luigi D’Amato, animatore del seminario della Diocesi di Otranto invitato dal parroco Francesco Morelli. Tornerà a Lizzanello dopo la sua visita del settembre 2015 in occasione della settimana vocazionale.

A seguire ci sarà la processione per le vie del paese che terminerà nell’area mercatale, dove sarà acceso il tradizionale falò allietato dai fuochi della ditta “Gioiese Fireworks”.

Il rito civile è a cura dell’associazione culturale “Licyanellum”: “Per il secondo anno consecutivo – racconta la Presidente Maria Rosaria Manti – vogliamo valorizzare una delle tradizioni alla quale i lizzanellesi sono affezionatissimi. Cercheremo di migliorarci rispetto allo scorso anno: abbiamo riscontrato grande partecipazione anche quest’anno da parte della comunità.

Al termine dell’accensione, la dimostrazione dell’associazione di rievocazione storica “II Legio Augusta”, il tutto immortalato da “Foto Video Spot”.

 

Altri articoli di "Eventi"
Eventi
26/02/2020
Il carro «Mmucamenti» del gruppo “Mir” di Corsano vince la ...
Eventi
24/02/2020
Appuntamento domani, martedì 25 febbraio a Martignano, nell’ambito del ...
Eventi
21/02/2020
“Tutti diversi! tutti uguali!”: sabato 22 febbraio alle 15:30 il ...
Eventi
19/02/2020
Da giovedì 20 a San Donato e Galugnano si festeggia ...
La tragica esperienza del “collasso esistenziale” può capitare a tutti. La depressione ha più ...
clicca qui