"Nessuna diffamazione", giudice archivia il caso per il vicesindaco di Salve

mercoledì 15 gennaio 2020

Finisce con l’archiviazione il procedimento nei confronti del vicesindaco, querelato per diffamazione.

Non c’è stata diffamazione: è quanto ha stabilito il giudice per le indagini preliminari, archiviando il procedimento nato da una querela nei confronti del vicesindaco di Salve, Giovanni Lecci. Quest’ultimo, in occasione di un pubblico comizio e con un post social, aveva annunciato la volontà dell’ente di far luce sulla gestione del demanio marittimo, ribadendone la “vocazione pubblica” e facendo riferimento a una presunta gestione privata di alcuni tratti dunali.

Una presa di posizione, che, pur senza citare nessuno aveva convinto un imprenditore del posto a presentare querela, sentendosi diffamato. La Procura aveva già archiviato il procedimento, ma il querelante non si era arreso, opponendosi. Il gip, invece, mette la parola fine sulla vicenda.  

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
17/02/2020
È accaduto nel tardo pomeriggio a San Donato di Lecce. Si valuta il trasferimento ...
Cronaca
17/02/2020
Piero Blonda era da qualche mese nell’emisfero ...
Cronaca
17/02/2020
Yari Castelluzzo è stato accompagnato in carcere: i ...
Cronaca
17/02/2020
L’episodio è accaduto questa mattina nella Casa circondariale di ...
Nell’ultima versione del DSMV (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) il DOC (disturbo ossessivo ...
clicca qui