I nuovi volti del possesso auto: car sharing, acquisto nuovo/usato e noleggio

sabato 21 dicembre 2019
Il panorama delle automobili sta mutando rapidamente e si adegua con forza a chiunque cerchi una risoluzione in linea con il proprio stile di vita e in base alle proprie potenzialità economiche. Aldilà del normale e ormai consolidato acquisto di automobili sia nuove che usate, infatti, al giorno d’oggi si affiancano altre soluzione tra cui il noleggio, per un periodo breve o lungo che sia, o anche il car sharing molto in voga nelle città.
In questo articolo vedremo punti di forza e debolezze di ognuno di questi metodi, analizzandone la praticità e la funzionalità.

Noleggio a breve termine

Il noleggio per un periodo limitato di tempo rappresenta, molto probabilmente, la soluzione migliore per chi cerca di soddisfare bisogni di breve durata, in genere su periodi che partono da un giorno e si estendono fino a diverse settimane. Siano delle vacanze da fare lontano da casa, una semplice visita giornaliera a qualche città storica o anche solo il piacere di poter guidare un’auto lussuosa per poche ore, il noleggio a breve termine può, di certo, rappresentare una solida alternativa.

I suoi principali benefici riguardano i minimi costi di manutenzione, la praticità dell’uso e del noleggio stesso e l’assistenza che il fornitore solitamente assicura al cliente. Lo svantaggio più preponderante riguarda, invece, i costi extra previsti nel caso si superi il chilometraggio prefissato, che possono portare a rilevanti spese quasi senza accorgersene.

Noleggio a lungo termine

Fin dalla sua introduzione, il noleggio per un periodo più lungo ha rappresentato la soluzione più ricercata e apprezzata per privati e aziende di vario genere. Il motivo è presto detto: questo servizio garantisce la possibilità di avere un’automobile che sia sempre nuova e in linea con il moderno progresso tecnologico di volta in volta, senza dover spendere cifre elevate.

I vantaggi sono quelli in linea con quelli del noleggio a breve termine, con bassi costi di manutenzione per quanto concerne componenti meccaniche e di carrozzeria, compresi nei pagamenti mensili. Sono anche presenti assicurazioni vantaggiose come RCA la possibilità di implementare la Kasko.

Lo svantaggio principale è sempre quello relativo ai chilometri percorribili: la soglia è, normalmente, collocata circa a 12.000 km nel corso dell’anno e, una volta coperti nella loro interezza, le uniche strade percorribili divengono quelle della restituzione dell’auto, del rinnovo del contratto con il fornitore o l’acquisto della vettura. Esistono però anche delle interessanti opzioni di noleggio lungo termine km illimitati.

Il car sharing

Soluzione moderna e innovativa, il car sharing presenta diversi margini di convenienza. Prima di tutto, bisogna evidenziare come esso si riveli molto favorevole per coloro che vivono in città, dato che permette di utilizzare le vigenti direttive e normative ecologiche per potersi muovere con grande libertà, evitando anche zone pericolose dal punto di vista delle sanzioni pecuniarie, come le temute ZTL.

Il car sharing consiste nella prenotazione effettuata online, dell’auto disponibile più vicina e di cui si andrà, successivamente, a pagare solo il periodo reale di utilizzo. Ciò rappresenta un vantaggio incredibile per chi ha bisogno dell’automobile solo per brevi spostamenti, soprattutto in città. Il car sharing, tuttavia, presenta anche degli svantaggi: esso si trova attivo in poche zone d’Italia, principalmente limitato alle grandi città, e i veicoli messi a disposizione per la prenotazione non sono mai in numero abbondante. Anche il sistema di pagamento da utilizzare per la propria prenotazione può rappresentare un problema, dato che l’unico accettato è quello effettuato tramite carta di credito.

Acquisto di automobili nuove vs usate

Infine, rimane la pratica più classica ma ancora molto in voga fra gli italiani: l’acquisto di automobili, sia nuove che usate. I vantaggi della compravendita di un’automobile nuova sono la certezza di poter contare sul fattore garanzia, la sicurezza sull’assemblaggio della vettura, derivato dalle informazioni dettagliate che è possibile richiedere in fase di acquisizione e, ovviamente, il fatto di possedere un’auto di propria proprietà.

Tra gli svantaggi, invece, si segnala il prezzo, sicuramente più alto non solo nel confronto rispetto all’acquisto di un’automobile usata ma anche con gli altri metodi già visionati, sebbene la spesa poi si ammortizzi con il passare del tempo. Anche la tassazione è da tenere in considerazione, essendo molto più insistente sulle auto nuove. Infine, il valore dell’automobile rappresenta un difetto, poiché esso tende a calare fin dai primi mesi successivi all’acquisto.

Le auto usate, invece, presentano solitamente un prezzo per l’acquisto molto più economico e il loro valore, a livello di mercato, non subisce drastiche riduzioni. Sia le tasse che le spese legate all’assicurazione tendono, inoltre, ad essere significativamente più basse. Ovviamente, quando si parla di svantaggi legati all’acquisto di un’automobile usata, va citata la sicurezza dell’acquisto, avendo a che fare con un prodotto che può anche aver subito un uso massivo e, dunque, non garantire più una totale affidabilità sul medio e lungo periodo. Senza contare il rischio di acquistare modelli di automobili datate e inquinanti, magari facendosi colpire dall’apparentemente positivo rapporto qualità-prezzo.

Dopo aver eseguito una veloce carrellata sulle possibili soluzioni di guida, sia quelle più classiche che quelle più moderne, la scelta riguardante il sistema a cui affidarsi dipenderà da numerosi fattori sia oggettivi che soggettivi. Sicuramente il prezzo, abbinato ai costi medi, va tenuto in grande considerazione ma è necessario che esso sia calato nel contesto del chilometraggio che si pensa normalmente di dover eseguire.

Anche il proprio stile di vita deve rientrare nella valutazione, tenendo conto del proprio lavoro, dei propri spostamenti, della propria tendenza alla guida e, cosa non meno importante, anche di dove si vive. In generale, tuttavia, è possibile affermare con discreta sicurezza che il mercato automobilistico fornisca soluzioni pratiche e diverse per tutti, in base alle necessità e alle preferenze di ognuno.

Altri articoli di "Redazionali"
Redazionali
16/01/2020
Abbiamo imparato ormai a destreggiarci in una giungla fatta ...
Redazionali
11/01/2020
Il team Quarta Caffè guidato da Edoardo Quarta sarà presente anche ...
Redazionali
31/12/2019
La Puglia incontra il Piemonte! La Fiermontina, in ...
Redazionali
19/12/2019
"La magia del Natale è anche vedere il ritorno di qualcuno che ami": ...
La figura del fisioterapista non entra in gioco solo quando ci sono problemi muscolari o infiammazioni. La fisioterapia ...
clicca qui