Qualità della Vita: Lecce fa un balzo di 10 posizioni e raggiunge l'82esimo gradino

lunedì 16 dicembre 2019
Lo studio del Sole 24 Ore pubblicato oggi ripercorre 30 anni di rilevazioni: nel 1990 il Salento era 77esimo ma negli ultimi tre anni si registra una risalita.  

La provincia di Lecce rimane in fondo alla classifica sulla qualità della vita del Sole 24 Ore ma sale di ben 10 posizioni passando dal 92esimo gradino del 2018 all'82esimo di quest'ano. In Puglia è la terza provincia, superata da Bari e dalla Bat ma cinque gradini più in alto di Brindisi, dieci di Taranto e lontana da Foggia, terzultima di tutte le province italiane, al 105eismo posto.

Gli indicatori presi in esame sono ricchezza e consumi, ambiente e servizi, giustizia e sicurezza, affari e lavoro, demografia e società, cultura e tempo libero. E' proprio il primo indicatore, quello più strettamente economico e finanziario, ad affossare la provincia che è 102esima: redditi procapite e pensioni rimangono tra i più bassi in Italia. L'indicatore più positivo è invece quello relativo a demografia e società che riguarda la speranza di vita, l'indice di mortalità e il numero di famiglie e convivenze.

Lo studio del Sole 24 Ore propone anche una lettura degli indicatori dilatata nel tempo, dal 1990 ad oggi: in quasi 30 anni la provincia di Lecce è scesa dalla 77esima posizione all'82esima attuale, il miglior piazzamento fu nel 1994 quando le fu assegnato il 75esimo gradino, il peggiore è stato nel 2015 quando scivolò al 105esimo. Negli ultimi tre anni, tuttavia, si è registrata una risalita: nel 207 compariva ancora 104esima in Italia.

Altri articoli di "Società"
Società
23/01/2020
Appuntamento, domani, venerdì 24 gennaio, a ...
Società
22/01/2020
Anche a Lecce un presidio il prossimo 25 gennaio in piazza ...
Società
22/01/2020
Il dermatologo sarà ospite dell’incontro ...
Società
22/01/2020
La bandiera che per otto anni ha sventolato nella caserma ...
Continuano a riscuotere successo le nuove ricerche per la cura del cancro: oggi sta facendo parlare moltissimo la ...
clicca qui