"Il mondo è nostro", Andrea e Fatou protagonisti della terza edizione di 167 Art Project

domenica 15 dicembre 2019
Il progetto ha già cambiato volto ad alcuni palazzi del quartiere con enormi murales. 

Sono due bambini, Andrea e Fatou, i protagonisti della terza edizione di 167 Art Project, il progetto artistico promosso dalla Chiesa San Giovanni Battista per dare una nuova vita ai palazzi del quartiere 167 B. Il grande murales realizzato da Chekos' Art raffigura i due bambini che insieme tengono un planisfero e cita una frase del film “La Haine” di Mathieu Kassovitz, dove si narrano le vicende di tre ragazzi della banlieu parigina.

“Il tessuto sociale del quartiere 167 sta andando incontro a una rapida trasformazione. Negli ultimi anni i nuovi assegnatari degli alloggi popolari sono in prevalenza famiglie di migranti, pertanto il quartiere si sta arricchendo, diventando sempre più multiculturale. Specchio di questa splendida realtà sono le scuole presenti nel quartiere, dove ogni classe è un melting pot di culture. Qualcosa di straordinario che, però, da un potenziale luogo di convivenza, con tutte le difficoltà cui il quartiere è soggetto, può trasformarsi in un ghetto di esclusione sociale e guerra tra meno abbienti.
“Il futuro è nostro” è l'eblema della fiducia riposta nel "nuovo mondo" che si sta sviluppando nel quartiere, ma affinché questo mondo sia luogo di convivenza e non di esclusione è fondamentale lavorare nel presente”.

Foto Chekos Art

Altri articoli di "Società"
Società
23/01/2020
Appuntamento, domani, venerdì 24 gennaio, a ...
Società
22/01/2020
Anche a Lecce un presidio il prossimo 25 gennaio in piazza ...
Società
22/01/2020
Il dermatologo sarà ospite dell’incontro ...
Società
22/01/2020
La bandiera che per otto anni ha sventolato nella caserma ...
Continuano a riscuotere successo le nuove ricerche per la cura del cancro: oggi sta facendo parlare moltissimo la ...
clicca qui