Bomba a Brindisi, pronta la maxi evacuazione: bloccata la Ss16, chiuso l'aeroporto

venerdì 13 dicembre 2019

Tutto pronto per le operazioni di disinnesco dell'ordigno bellico. Ecco tutte le info per la giornata di domenica 15 dicembre.

Brindisi si prepara alla maxi evacuazione: saranno quasi 60mila le persone che domenica mattina dovranno abbandonare le  abitazioni per mettersi al sicuro dalla "zona rossa". Un'operazione senza precedenti in Italia, che vedrà fermarsi anche negozi, scuole, cliniche, aeroporti e vie di comunicazione  per consentire agli artificieri di disinnescare un grosso ordigno bellico ritrovato il 2 novembre scorso nei pressi del cinema Andromeda. Cinema che, da quel momento, è chiuso al pubblico. È di 1616 metri la distanza di sicurezza che si dovrà rispettare durante le attività. La bomba, contenente 40 chili di tritolo, sarà disinnescata sul posto e successivamente trasportata in un luogo isolato per farla brillare. È necessario lasciare le abitazioni che si trovano nell’area di 1.617 metri (Zona Rossa) dal ritrovamento entro le ore 8. Dalle ore 5 del 15 dicembre saranno chiusi tutti i varchi in città in entrata. Anas provvederà inoltre a chiudere alcuni tratti della SS16 e SS613 a partire dalle 7, mettendo a disposizione dei veicoli alcuni percorsi alternativi (qui tutte le info). 

Secondo le prescrizioni contenute nella relazione tecnica per l’operazione di bonifica, la distanza di sicurezza iniziale sul piano verticale è pari a 1.244 metri. Enav e Aeroporti di Puglia hanno disposto  il divieto di sorvolo e la conseguente chiusura delle infrastrutture di volo dell’Aeroporto del Salento dalle 9.30 alle 12.00. I Vettori interessati stanno riprogrammando i propri voli in arrivo e partenza (ulteriori info qui). 

Con apposita ordinanza è stata disposta anche la chiusura delle scuole che sono state indicate come Aree di Accoglienza per l’evacuazione del 15 dicembre (qui l'elenco). Le scuole di ogni ordine e grado che non sono Aree di Accoglienza saranno aperte regolarmente. Tutte le 14 scuole che sono Aree di Accoglienza resteranno chiuse lunedì 16 dicembre per consentire la sanificazione degli ambienti.

Trasferiti anche i bronzi di Punta del Serrone esposti nel Museo Ribezzo: le opere d'arte sono statie trasportate, in apposite casse, a Lecce nella sede istituzionale della Soprintendenza.

Appena sarà dichiarata dal Prefetto di Brindisi la fine dell’emergenza, la Soprintendenza attiverà le debite procedure per ritrasferire i bronzi nel museo. Infatti, la ditta prescelta è stata già incaricata sia dello spostamento a Lecce che della ricollocazione al Museo. Il museo Ribezzo rientra nell’area di rischio, così che si è ritenuto necessario, quindi, salvaguardare un patrimonio così eccezionale e prezioso, spostandolo dal museo e portandolo, in una delle sedi della Soprintendenza. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
22/01/2020
Scu e giochi illegali: la maxi operazione "Dirty ...
Cronaca
22/01/2020
I due si erano introdotti in una villetta in zona ...
Cronaca
22/01/2020
A dare l’allarme, un’amica di famiglia. ...
Cronaca
22/01/2020
  Costa caro al Lecce lo striscione contro Antonio ...
Continuano a riscuotere successo le nuove ricerche per la cura del cancro: oggi sta facendo parlare moltissimo la ...
clicca qui