Folclore e tradizione nel cuore di Tiggiano: si accende la "Focareddha" di Santa Lucia

giovedì 12 dicembre 2019

L’evento apre nel comune “Il Borgo nel Bosco”, programma di comunità per le feste natalizie.

Si accende a Tiggiano l’emozione del Natale. Natura, luci, tradizioni sono le note che guidano ‘Il Borgo nel Bosco’, una grande festa di comunità promossa dal Comune in collaborazione con diverse realtà attive sul territorio.

Venerdì 13 dicembre il borgo antico e il giardino del Palazzo baronale “Serafini-Sauli” ospitano la Focareddha di Santa Lucia e l’inaugurazione dell’installazione luminosa ‘De-Sidera’ in uno dei parchi urbani più antichi e grandi del Salento. Appuntamento dalle 18 alle 22. In caso di pioggia l'inaugurazione sarà rinviata a sabato 14.

Le attività de Il Borgo del Bosco continuano fino al 6 gennaio tra giochi di luce, installazioni, riti religiosi, musiche e mercatini del gusto dove gli ospiti possono ritrovarsi come in una grande famiglia. Il programma completo sulla pagina FB Tiggiano Eventi. La grande festa di comunità promossa dal Comune di Tiggiano con il sostegno dell’Unione dei Comuni Terra di Leuca e la collaborazione di Pro Loco, IAT Tiggiano, Comitato feste Sant’Ippazio, Cooperativa Terra Rossa, Scuole Primarie, Secondarie e dell’Infanzia e della Parrocchia Sant’Ippazio.

“Il Natale è un’occasione per predisporci come esseri umani con nuovi propositi verso l’ambiente e come comunità nei confronti del luogo in cui viviamo: Tiggiano”, dichiara il sindaco Giacomo Cazzato. E continua: “Per queste ragioni abbiamo immaginato il nostro borgo intimamente legato al suo bosco, in una relazione armonica che invita a curare la bellezza come un bene della nostra comunità, insieme alla giustizia, la coesione, il rispetto per le persone e per l’ambiente, valori che il Natale può risvegliare e rigenerare in ognuno di noi”.

Il programma entra nel vivo con la Focareddha di Santa Lucia, un rito del fuoco accompagnato da spettacoli pirotecnici e mercatini gastronomici. Con l’accensione della pira in programma venerdì 13 dicembre alle 18.30, Il Borgo nel Bosco si apre con una festa dal sapore autentico che, come da tradizione, si svolge al centro della piazza principale di Tiggiano. La Festa di Santa Lucia, organizzata dal Comitato feste Sant’Ippazio, è un evento che raccoglie l’intera comunità a partire dalla solenne processione che attraversa le vie principali del paese culminando in una grande festa in piazza Castello, mentre i fuochi d’artificio dalla terrazza del Palazzo Baronale illuminano la piazza da cui è possibile avere una vista privilegiata dello spettacolo pirotecnico. Nella serata non manca la musica con il concerto di Roberto Esposito e Daniele Vitali. La Focareddha inaugura anche l’apertura dei Mercatini di Natale: tipicità, artigianato, gastronomia e anche stand per la vendita di piante e alberi per un’idea regalo sostenibile.

Il Borgo nel Bosco incrocia anche ‘Il fuoco d’Europa, Santa Lucia e la tradizione salentina’ il press tour promosso dal Comune di Tiggiano e dalla Regione Puglia che ospita fino al 15 dicembre giornalisti e operatori culturali della filiera turistica provenienti da tutta Italia e dall'estero al fine di promuovere nei mercati turistici europei il culto di Santa Lucia nel Salento.

DE-SIDERA: un presepe naturale in uno dei parchi urbani più grandi e antichi del Salento

A Tiggiano il Natale è anche un invito a riconnettersi con la Natura. Se l’accensione delle fascine di ulivo si consuma nel giro di poche ore, nel giardino del Palazzo Baronale “Serafini-Sauli” la luce continua a splendere fino al 6 gennaio 2020. Si intitola ‘De-Sidera’ l’installazione luminosa ideata da Francesco Maggiore e Maurizio Buttazzo in collaborazione con Fratelli Parisi Luminarie. I due creativi del Big Sur Lab insieme alla storica azienda di paratisti presentano alle 19 un’inedita sperimentazione in fatto di allestimenti luminosi. ‘De-Sidera’ è un ambiente che invita a fare silenzio e a scorgere le stelle tra i rami di un bosco. È una passeggiata esperenziale in uno dei parchi urbani più grandi e antichi del Salento. Un viaggio onirico, un percorso fatto di zone d’ombra e di tracce luminose che renderanno più visibile la morfologia di questo luogo magico per riprendere contatto con la natura, con la dimensione cosmica, più sensibile e sognante della coscienza. L’installazione resta aperta fino alle 22. È visitabile tutti i giorni dalle 17 alle 22 fino al 6 gennaio. Info: 0833.531651.

I mercatini, dislocati tra l’atrio del Palazzo baronale e piazza Castello, sono aperti dal 13 al 15 dicembre e dal 21 dicembre al 1° gennaio 2020 a partire dalle 18.30. 

Altri articoli di "Luoghi"
Luoghi
13/02/2020
Un San Valentino fuori dagli schemi classici, non ...
Luoghi
26/01/2020
Il misterioso sito archeologico del menhir di Ruffano raccontato da Alessandro ...
Luoghi
23/01/2020
Appuntamento sabato 25 gennaio, a partire dalle 20, con l’accensione del ...
Luoghi
20/01/2020
Tre maestosi carri sono pronti a sfidarsi sui temi ...
Ogni anno vengono diagnosticati circa 1500 casi di tumore in Italia, che interessano bambini in età pediatrica ...
clicca qui