Vandali di notte imbrattano e danneggiano il presepe in piazza Duomo

giovedì 12 dicembre 2019

Indagini in corso per risalire ai responsabili dei danni al tradizionale presepe.

Vandali di notte in azione, a Lecce, per assaltare e danneggiare il tradizionale presepe, realizzato in piazza Duomo: sarebbero due i gruppi protagonisti della devastazione, ripresi peraltro dalle videocamere di sorveglianza.

Il primo, intorno, all’una di notte, quando i ragazzi avrebbero tagliato la corda della recinzione, accanendosi contro i pupi, imbrattandoli con i pomodori usati come ornamento e danneggiando in maniera particolare uno dei Re Magi, letteralmente mutilato.

Attorno alle 4, invece, un secondo gruppo si sarebbe introdotto all’interno del presepe per bivaccare e scattare selfie tra le statue. Sul posto, sono intervenuti gli agenti della polizia municipale, dopo la segnalazione di questa mattina.

“Le videocamere di Piazza Duomo li hanno, inoltre, ripresi mentre si sdraiavano nella grotta, compiendo atti non idonei al luogo – si legge anche su Porta Lecce, organo di stampa della Diocesi di Lecce che riporta anche l'amarezza dell'arcivescovo Michele Seccia: “Chi non ha rispetto per questi segni cosi profondi non comprende che danneggiandoli non dimostra di non avere alcuna considerazione per un sentimento comune. Mi auguro che questi due episodi notturni che suscitano nel popolo sdegno e ribellione restino isolati e non abbiano più a ripetersi. La conversione di ciascuno passa anche da piccole scelte come queste”.

Non è la prima volta che il presepe viene preso di mira dai vandali: negli anni scorsi era stato deturpato da scritte spray ed erano anche state trafugate delle statue.

“Sono molto amareggiato – commenta l’assessore Paolo Foresio -, dispiaciuto e arrabbiato per quello che è successo questa notte al presepe in piazza Duomo, frutto di tanti giorni di lavoro intenso portato avanti con passione e dedizione da tecnici e operai. Vandalizzarlo in questo modo significa non avere il minimo rispetto non solo per il simbolo straordinario che rappresenta, ma soprattutto per la città. Spero di avere la possibilità di parlare con i responsabili perché - sia chiaro - l'intera area è videosorvegliata, abbiamo sporto regolare denuncia e presto saranno chiamati a rispondere delle loro azioni. Non ci faremo certo intimidire, andiamo avanti con più convinzione di prima”.

 

Foto di Portalecce e Paolo Foresio

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
22/01/2020
Scu e giochi illegali: la maxi operazione "Dirty ...
Cronaca
22/01/2020
I due si erano introdotti in una villetta in zona ...
Cronaca
22/01/2020
A dare l’allarme, un’amica di famiglia. ...
Cronaca
22/01/2020
  Costa caro al Lecce lo striscione contro Antonio ...
Continuano a riscuotere successo le nuove ricerche per la cura del cancro: oggi sta facendo parlare moltissimo la ...
clicca qui