Puglia, prima regione premiata ai China Awards

martedì 10 dicembre 2019

Dopo il successo alla China International Import Expo di Shanghai, Puglia prima Regione italiana premiata ai China Awards.

Si è svolta questa mattina presso il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci a Milano, la quattordicesima edizione dei China Awards, speciale kermesse che ogni anno assegna un riconoscimento alle aziende ed alle personalità italiane e cinesi che meglio hanno colto le opportunità di interscambio tra i due Paesi. Obiettivo dell’evento è quello di comunicare l’importanza che l’internazionalizzazione riveste per le imprese e i benefici che derivano dai flussi di persone, idee, beni e servizi tra Italia e Cina.

L'evento, organizzato dalla Fondazione Italia Cina e Class Editori in partnership con la Camera di Commercio Italiana in Cina, nelle varie edizioni, ha goduto del patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dell’Ambiente e del Ministero dello Sviluppo Economico.

Nell’ambito dei China Awards 2019, alla Regione Puglia è stato conferito da Industrial and Commercial Bank of China (ICBC), sponsor dell’evento, il Premio Speciale “China International Import Expo 2019”.

Dal 5 al 10 novembre 2019 la Puglia è stata l’unica regione italiana a partecipare alla II edizione della “China International Import Expo Expo”, manifestazione fieristica promossa dal Ministero del Commercio cinese e dalla Municipalità di Shanghai dedicata esclusivamente all'importazione di prodotti e servizi. L’importante manifestazione, la più grande al mondo, ha visto il coinvolgimento diretto del Presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping, che ha partecipato alla giornata inaugurale e ha visitato lo stand istituzionale Italia.

Per l’Italia e, in particolare, per la Puglia, il progetto della “Nuova Via della Seta” e la transizione dell’economia cinese verso la New Normal Economy, ossia un modello economico caratterizzato dall’incremento dei consumi interni e dalla domanda di beni di qualità, rappresentano infatti un’opportunità che si è inteso cogliere, anche mediante questo intervento.

Statistiche raccolte durante la CIIE hanno indicato come siano stati siglati preaccordi commerciali per un totale stimato di 71,11 miliardi finalizzati all’acquisto di beni e servizi, con un aumento del 23% rispetto allo scorso anno. A mezzogiorno del 10 novembre, ultimo giorno di manifestazione, la mostra ha registrato oltre 910 mila visitatori provenienti da 181 Paesi, regioni e organizzazioni internazionali. Tra questi sono stati oltre 500 mila i visitatori e i buyers professionali, dei quali oltre 7000 provenienti dall’estero.

Alla CIIE hanno partecipato 64 nazioni e tre organizzazioni internazionali: l'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC), l'Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO) e l'International Trade Center (ITC). La Regione Puglia, con il supporto di ARTI e la partnership di Puglia promozione, è stata presente alla kermesse con uno stand di ben 144 mq all’interno dell’Enterprise Stand “Quality of Life” (area luxury), con ben 28 aziende regionali che hanno rappresentato l’eccellenza italiana nei settori food, fashion e design.

  
Altri articoli di "Curiosità"
Curiosità
27/01/2020
Sogno da 50mila euro per un fortunato giocatore. La Dea Bendata torna a baciare il ...
Curiosità
26/01/2020
Diversi allevatori appartenenti alla Aos (associazione ...
Curiosità
22/01/2020
La storica azienda bolognese Fabbri ha creato il gusto al dolce salentino per esportarlo ...
Curiosità
19/01/2020
 La pantera nera a spasso nelle campagne foggiane: da qualche giorno, nella zona di ...
Si può restare giovani a lungo senza chirurgia, parola di Tiberio Ancora, personal trainer dell’Italia, ...
clicca qui