Controlli a tappeto nel casaranese: furti, truffe e sequestro di armi e munizioni

sabato 7 dicembre 2019

Le verifiche su tutto il territorio di competenza da parte dei militari di Casarano.

Controlli a tappeto da parte dei carabinieri della Compagnia di Casarano sul territorio di competenza: a Melissano, in particolare, veniva denunciato un 54enne del posto, per detenzione di oggetti atti ad offendere, dopo essere stato sorpreso a sostare in maniera sospetta sulla propria autovettura nei pressi di un supermercato in via Pietro Nenni.

Scattava la perquisizione personale e veicolare, dalla quale si rinveniva un borsello contenente una pistola in ferro ad aria compressa, priva del tappo rosso, fedele riproduzione della beretta 92 fs, cal.9, completa di caricatore, una scatola contenente 346 piombini in alluminio, 3 capsule di ricarica del gas dell’arma, un cappellino con visiera. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.

Sono stati deferiti per “truffa in concorso” a Ruffano due soggetti (uno sardo ed uno campano), perché attraverso inserzione sito internet “subito.it” avevano pubblicato vendita fittizia telecamera “go-pro” facendosi accreditare dalla vittima su carta postepay la somma di 300 euro circa, senza di fatto mai consegnare la merce acquistata, rendendosi irreperibili telefonicamente.

Denunciato, a Taurisano, per “furto in abitazione” un uomo che aveva rubato monili e oggetti dall’abitazione di una donna anziana; a Taviano, un altro soggetto per “detenzione abusiva armi”, trovato con 5 cartucce per fucile cal.12; deferito per “detenzione abusiva armi” e “detenzione illegale di munizionamento da guerra” a Casarano un uomo del posto, attualmente sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova al servizio sociale,  poiché – seguito perquisizione domiciliare – è stato sorpreso a detenere illegalmente una pistola lanciarazzi cal.8 munita di due cartucce a salve, due proiettili rispettivamente cal. 7,65 e cal.7.62.

Per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, denunciato un uomo di Melissano ai domiciliari, sorpreso dai carabinieri in compagnia di persone diverse da quelle con lui conviventi, violando obblighi impostigli; deferito per estorsione un uomo di Ugento con allontanamento dalla casa familiare, dopo che aveva costretto la madre convivente consegnare quotidianamente modiche somme di denaro contante.

Deferito per “produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti” un uomo di Racale, trovato con quattro dosi di cocaina; nei guai anche un altro ragazzo del posto sorpreso con cocaina e marijuana; a Taurisano, un uomo del posto è stato trovato con marijuana e bilancino di precisione.

Dopo i controlli alla circolazione stradale, elevate 74 contravvenzioni amministrative per il mancato uso delle cinture di sicurezza dei veicoli.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
16/02/2020
Gli episodi, questa volta, sono accaduti a Presicce e a ...
Cronaca
16/02/2020
Ritenuta legittima la pianificazione del Comune di ...
Cronaca
15/02/2020
Tragico epilogo per un 21enne di Palagianello, nel ...
Cronaca
15/02/2020
A bordo 18 tonnellate di materiale sanitario. Nella ...
Ogni anno vengono diagnosticati circa 1500 casi di tumore in Italia, che interessano bambini in età pediatrica ...
clicca qui