"Quello che resta": in mostra a Lecce gli scatti del fotografo Alberto Gandolfo

martedì 26 novembre 2019
"Gli ultimi quarant’anni delle storie di cronaca italiana nei volti di chi rimane".

Whitephotolab ospita l’installazione Quello che resta che presenta 35 fotografie di Alberto Gandolfo (Palermo, 1983).

La mostra, curata da Benedetta Donato, ruota attorno alla ricerca fotografica dell’artista siciliano, iniziata nel gennaio del 2017, che prende spunto dalle vicende di cronaca risalenti al passato italiano più recente, mettendo al centro della narrazione i familiari e le persone vicine alle vittime di episodi tragici, impegnate in lunghe battaglie alla ricerca della verità.

L'esposizione presenta 35 immagini dell’artista siciliano, la cui ricerca prende spunto da fatti di cronaca risalenti al passato italiano più recente.
Al centro della narrazione si trovano i ritratti dei familiari e delle persone vicine alle vittime di episodi tragici, come la strage di Piazza Fontana, i casi Englaro e Welby, l’incidente ferroviario di Ostuni del 2016, le morti causate dall’impianto Italsider-Ilva di Taranto, l’uccisione di Marcella Fiorani.
Un omaggio è dedicato a Paola Perrone dell’Associazione Giovanile Talassemici di Lecce, per il suo operato in materia di trasfusioni.

L'inaugurazione è prevista per il 30 di novembre alle 19. Sarà possibile visitare la mostra fino al 22 dicembre dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Whitephotolab si trova in piazzetta Chiesa Greca a Lecce.
Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
13/12/2019
Riapre l’esposizione a Palazzo de Marco con tante ...
Arte e archeologi..
24/11/2019
 Un’opera di street art di Gianle Lametà nell’atrio dell’ex ...
Arte e archeologi..
21/11/2019
Le mareggiate del 12 e 13 novembre scorso avevano fatto affiorare una tomba a Torre ...
Arte e archeologi..
21/11/2019
Il 22 novembre a Lecce prenderà il via il progetto #Contaminiamoci, un percorso di ...
Nel Centro Calabrese di Cavallino si è tenuto un convegno per fare chiarezza sulle grandi opportunità che ...
clicca qui