La furia del mare devasta la costa, a Porto Cesareo barche alla deriva e un maneggio distrutto

martedì 12 novembre 2019
Polemiche per la mancata chiusura delle scuole a Nardò e Gallipoli. 

La furia del vento si fa sentire nell'entroterra ma si esprime nella forma più violenta e spettacolare sulla costa. In molte località costiere dello Ionio e dell'Adriatico si contano i danni causati dalle mareggiate.
Le più colpite sono le strutture balneari (nel video il lido dei Pirati quasi distrutto) a ridosso delle spiagge e della costa: a Porto Cesareo la furia delle onde ha scagliato sulla costa due imbarcazioni a vela in località primo Ponte, sulla riviera di Ponente e ha praticamente raso al suolo il maneggio "Sette Nani". 
Cartellonistica e pali divelti anche a Gallipoli dove in tanti, nonostante non ci fosse alcuna ordinanza da parte del sindaco, hanno preferito non portare i figli a scuola manifestando il loro disappunto sulla pagina ufficiale del Comune. Stessa reazione a Nardò dove alcuni cittadini si sono lamentati per la mancata chiusura delle scuole.

Foto e video Gianulca Colelli e pagina Servizi e Disservizi Porto Cesareo

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
12/12/2019
I migranti arrivati in Grecia dalla Turchia soggiornavano ...
Cronaca
12/12/2019
Indagini in corso per risalire ai responsabili dei danni al ...
Cronaca
12/12/2019
Un servizio coordinato per il controllo della circolazione ...
Cronaca
12/12/2019
L'operazione "Sestante" ricostruisce le fila del traffico di esseri umani che ...
La mortalità a causa delle patologie cerebrovascolari è ancora troppo alta, senza contare che sono la ...
clicca qui