Ciclone Mediterraneo sul Salento, raffiche a 120 km/h: la conta dei danni in diretta

martedì 12 novembre 2019

Allerta meteo arancione diramata dalla Protezione Civile: centinaia gli alberi rasi al suolo dal forte vento, a Maglie un albero è crollato, a Castro un'impalcatura è stata abbattuta.

L'ondata di maltempo che in queste ore sta interessando il Salento sta entrando nel clou, prima di un lieve miglioramenteìo che si farà vivo solo nelle prossime ore. La Protezione Civile ha diramato l'allerta meteo arancione in tutta la Puglia a causa del ciclone Mediterraneo che sta attraversando la nostra Regione.
Aumentano danni e disagi su tutto il territorio: centinaia  gli alberi rasi al suolo con la conseguente chiusura di tante strade a causa degli ostacoli sulla carraggiata che impediscono il transito delle auto. A Castro un'impalcatura è crollata nei pressi dell'isola del sole, a Maglie muri abbattuti e vetri in frantumi nella piscina comunale, distrutto anche il Palazzetto dello Sport di Spongano. Danni anche alle palestre e alle strutture di diverse scuole: provvidenziale si è rivelata l'ordinanza di chiusura di molto istituti diramata per la giornata di oggi.
Raffiche fino a 120 km/h sul versante ionico con una vera e propria tromba marina che ha attraversato Gallipoli. 

Il sindaco di Nardò ha invitato tutti i cittadini alla massima prudenza a causa dell'intensificarsi delle precipitazioni e del vento.

"La caduta di due alberi - si legge in un comunicato - ha provocato rispettivamente la chiusura di strada Li Santi e della Pagani-Posto di Blocco, che risultano non percorribili sino al termine delle operazioni di sgombero della carreggiata.

In città i bidoncini per la raccolta differenziata, non ancora ritirati dalla sede stradale e spostati dal forte vento, stanno costituendo intralcio o motivo di pericolo per le automobili in transito. Si prega pertano i proprietari di ritirarli immediatamente.

Inoltre, si rinnova l'invito a spostarsi con cautela, a non sostare sotto alberi, balconi, muri di cinta o cornicioni e, naturalmente, nei pressi della linea di costa".

Intanto alle 10.30 è stato convocato il Coordinamento Soccorsi in Prefettura.

Foto da Protezione Civile Salento

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
12/12/2019
I migranti arrivati in Grecia dalla Turchia soggiornavano ...
Cronaca
12/12/2019
Indagini in corso per risalire ai responsabili dei danni al ...
Cronaca
12/12/2019
Un servizio coordinato per il controllo della circolazione ...
Cronaca
12/12/2019
L'operazione "Sestante" ricostruisce le fila del traffico di esseri umani che ...
La mortalità a causa delle patologie cerebrovascolari è ancora troppo alta, senza contare che sono la ...
clicca qui