Il Lecce pareggia 2-2 col Milan: punto preziosissimo a San Siro

domenica 20 ottobre 2019

Punto importantissimo quello che il Lecce riesce a guadagnare, con una partita generosa, su un campo difficile come quello del Milan. 

Con un secondo tempo di carattere e qualità il Lecce pareggia a San Siro e conquista un punto fondamentale per la classifica. Mancosu e compagni, dopo una prima frazione di gioco sottotono, cambiano mentalità e ritmo costringendo i rossoneri del nuovo corso Pioli al pari interno. Farias e Calderoni protagonisti nella riscossa giallorossa.

In avvio di gara Milan subito pericoloso. La sorpresa del match, Leao, schierato titolare al posto di Piotek, sorprende la difesa salentina con due conclusioni, la prima insidiosa ribattuta da Gabriel, su cui Paquetà sbaglia in ribattuta, e sessanta secondi più tardi con un tentativo mancino terminato a lato.

Il Lecce, schiacciato nella propria metà campo, difende con tre linee abbastanza strette e prova a ripartire con Babacar e Falco.

Ma sono i rossoneri a rendersi ancora pericolosi con la conclusione di Biglia su cui Lucioni, salva sulla linea col corpo. Il forcing del Milan si trasforma in gol al 20' con Calhanoglu. Il turco servito in profondità da Biglia, controlla agevolmente la sfera alle spalle di Rossettini, approfittando delle maglie larghe della difesa giallorossa e batte Gabriel con un potente diagonale che si insacca sotto la traversa.

Dopo 35 minuti ad alta intensità, il ritmo in campo cala, la squadra di Pioli prova a gestire, ma il Lecce nonostante alcuni errori d'impostazione, tenta di impensierire Donnarumma con i tentativi mancini di Falco, spesso richiamato da un Liverani insoddisfatto, sino al fischio di fine prima frazione.

Nel secondo tempo cambio di mentalità per il Lecce e Farias al posto di Falco, con il nuovo entrato che tenta di rendersi immediatamente pericoloso verso la porta difesa da Donnarumma. La sfida è più equilibrata. Al '56, il Lecce reclama il penalty, per un contatto Mancosu – Biglia, non ritenuto falloso dal direttore di gara. Rigore che i ragazzi di mister Liverani ottengono al 60': su cross dalla destra di Farias, intervento scomposto di Conti in area, che colpisce la sfera col braccio. Dopo il controllo Var, l'arbitro Pasqua decreta la massima punizione. Dal dischetto Babacar calcia alla sua destra, Donnarumma para ma non trattiene e l'attaccante giallorosso realizza il gol dell'1 a 1. Il Lecce rigenerato dal pareggio, si rende nuovamente pericoloso con la rovesciata di Mancosu, fuori di poco. Diversi i capovolgimenti di fronte. I giallorossi, con Farias sull'out di sinistra e Mancosu spostato sul lato opposto, tengono meglio il campo, rallentando anche la manovra rossonera. Al '77 Gabriel è bravo a trattenere a terra il tentativo di Hernandez. All'80 Babacar stremato resta a terra e chiede il cambio. Liverani per proteste viene espulso.

Sulla ripresa del gioco, coi giallorossi in dieci e in attesa del cambio, il Milan passa in vantaggio. Calhanoglu col tacco salta due avversari, dal fondo mette dietro per l'accorrente Piatek che anticipa il diretto marcatore e di piatto insacca sul palo lungo dove Gabriel non può arrivare. Ma il Lecce non è finito. Lapadula prende il posto di Babacar. I giallorossi non demordono, insistono gettando il cuore oltre l'ostacolo, il Milan difende a fatica e Calderoni al 92' con un siluro dai 30 metri supera Donnarumma per il meritato pareggio, che fa esplodere di gioia gli oltre 3mila salentini presenti a San Siro.

Andrea Tafuro

MILAN 2 - LECCE 2

Milan (4-3-3): Donnarumma G., Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez, Kessiè (80' Rebic), Biglia, Paquetà (67'Krunic), Suso, Leao (67' Piatek), Calhanoglu. A disp. Reina, Rodriguez, Duarte, Gabbia, Bennacer, Brescianini, Borini, Krunic, Rebic, Piatek, Donnarumma A. Allenatore Pioli


Lecce (4-3-3): Gabriel, Meccariello, Rossettini, Lucioni, Calderoni, Majer (63'Petriccione), Tabanelli, Tachtsidis, Mancosu, Falco (46' Farias), Babacar (82' Lapadula). A disp. Vigorito, Benzar, Dell'Orco, Rispoli, Petriccione, Vera, Shakov, Farias, La Mantia, Lapadula.

Allenatore Liverani


Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli, (assistenti: Santoro di Catania e Colarossi di Roma2; IV°uomo: Serra di Torino; VAR: Pairetto di Nicolino).


Marcatori: 20' Calhanoglu, 61' Babacar, 81' Piatek, 92' Calderoni


Note: ammoniti Majer (L), Biglia (M)





Altri articoli di "Calcio"
Calcio
17/11/2019
Esordio casalingo vincente per l’Ascus Lecce di mister Antonio Potenza. I ...
Calcio
16/11/2019
Si rinnova la sfida a distanza Racale – Matino nel girone B di Promozione. La corsa ...
Calcio
16/11/2019
In vetta e in coda sono tanti gli scontri diretti ...
Calcio
15/11/2019
Il centravanti: "Voglio giocarmi qui le mie carte. La situazione non mi fa paura. ...
Uno spot della Regione Puglia con Lino Banfi sottolinea il rischio dell’influenza del falsi miti sui vaccini: dal ...
clicca qui