Al Teatro Politeama Greco in scena la "Carmen" di Bizet

martedì 15 ottobre 2019

Ancora pochi giorni alla messa in scena di “Carmen” di Georges Bizet, prevista al Teatro Politeama Greco di Lecce sabato 19 (ore 20.45) e domenica 20 ottobre (ore 18) per la Stagione Lirica «Opera in Puglia» 2019 prodotta dall’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES.

Ieri, nel foyer del Teatro, l’opera è stata presentata in conferenza stampa alla presenza dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale dela Regione Puglia, Loredana Capone, l’Assessore alla Cultura del Comune di Lecce, Fabiana Cicirillo, al Presidente e direttore artistico di OLES e inoltre regista, Giandomenico Vaccari, al Vicepresidente e coordinatore artistico Maurilio Manca.

La Stagione Lirica «Opera in Puglia», concepita da Giandomenico Vaccari e Maurilio Manca, nasce nel 2017 come primo circuito lirico del Mezzogiorno coinvolgendo i teatri di Lecce, Brindisi, Foggia e Barletta, secondo la vocazione regionale dell’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES. «Opera in Puglia» è finanziata da Regione Puglia e Assessorato all’Industria turistica e culturale, con il supporto del Teatro Pubblico Pugliese.

«La Regione Puglia sostiene questa grande Orchestra e le sue attività - dichiara l’Assessore  Capone - perché crediamo che l’immenso patrimonio culturale che la lirica rappresenta non possa andare disperso e che l’orchestra non possa essere smembrata. C’è tanto lavoro, tanto sacrificio, da parte di tutti, e questo rende ancora più importante il risultato. Significa crederci. Ed è fondamentale per una comunità che vuole investire nell’arte e nel talento perché un circuito diventa virtuoso solo se il lavoro di ciascuno fa parte di un puzzle molto più complesso. D’altra parte la cultura è un investimento infrastrutturale: per la Regione ormai è una sfida quotidiana. E anche le risorse, non è che cadano dal cielo: facciamo un’attività di ricerca costante di tutti i fondi disponibili per poter risolvere i tanti problemi del territorio. È importante che anche gli altri Enti locali facciano lo stesso. Solo lavorando in squadra possiamo migliorare e valorizzare al massimo l’immenso patrimonio ereditato».

Fedele alla sua formula iniziale, «Opera in Puglia», accanto a grandi nomi del panorama operistico internazionale ospiterà giovani cantanti, anche pugliesi, già presenti nei cartelloni d’opera in Italia e all’estero, confermando anche per il 2019 la mission di valorizzazione di talenti del belcanto, con cast di elevata qualità e fama internazionale.

IL CAST

 

La nuova produzione di “Carmen”, primo titolo in cartellone della Stagione Lirica, porta la firma di Giandomenico Vaccari per la regia, le coreografie di Elisa Barucchieri con la ResExtensa Dance Company, le scenografie sono di Pier Paolo Bisleri, impreziosite dalle immagini multimediali di Leandro Summo. Il progetto drammaturgico portato in scena in questa edizione si ispira al libro del famoso psichiatra italiano Franco Fornari Carmen Adorata. Psicoanalisi della donna demoniaca (ed. Longanesi), ed è costruito sulla “ineluttabile diversità fra universi maschili e quelli femminili, fra visioni incompatibili dell’amore e della violenza”, si legge nelle note di regia di Giandomenico Vaccari.

«Carmen è un capolavoro assoluto. La sua storia e la drammaturgia teatrale e musicale tocca tutta una serie di corde sensibili dei pubblici che si sono succeduti per applaudire questo gioiello, dal 1875 in poi. Il nervo sensibile che Carmen tocca, e non risolve, è l’eterno e drammatico conflitto fra donne e uomini», commenta il regista.

Alla base dell’opera lirica di George Bizet, opéra-comique in quattro quadri su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, c’è una storia di amore, di passione e di gelosia che finisce con la morte di Carmen che, dopo aver sedotto Josè, lo abbandona per seguire Escamillo. C’è un’altra donna, Micaela, che vorrebbe diventare la moglie di Josè, anche per volere della madre di lui che sta per morire. Alla fine della storia Carmen e Josè si incontrano a Siviglia, ma la donna non vuole seguire Josè e lui la pugnala uccidendola. A decretare il fiasco parigino della prima di Carmen (il 3 marzo 1875 al Théâtre national de l'Opéra-Comique) non fu la partitura, ma i temi scandalosi che l’opera affrontava. Nessuno avrebbe potuto prevedere che nel giro di un secolo Carmen sarebbe diventata una delle opere più conosciute e la seconda opera più rappresentata al mondo, subito dopo La traviata di Verdi.

Nel ruolo della protagonista (Carmen), debutta a Lecce il mezzosoprano Annunziata Vestri, da quindici anni l’eclettica artistica calca i maggiori teatri internazionali spaziando nel belcanto da Verdi a Puccini. Don José è il tenore Rubens Pelizzari, noto nel panorama internazionale per la naturale e caratteristica brunitura della voce, la prestanza scenica e un fraseggio spontaneamente musicale. Il baritono rumeno Stefan Ignat è Escamillo, pluripremiato in Italia e all’estero ha all’attivo un vasto repertorio. Micaela è interpretata dal soprano lirico brindisino Angela Nisi, apprezzata Musetta ne La bohème della scorsa edizione di Opera in Puglia e nell’importante concerto sinfonico del Festival “Notti sacre” di Bari, nell’ottobre 2018, con l’Orchestra Sinfonica OLES diretta da Michele Nitti. Completano il cast: Luca Bruno (Moralès), Giuseppe Esposito (Dancairo), Andrea Schifaudo (Remendado), Federico Benetti (Zuniga), Antonella Colaianni (Mercedes), Alessia Thaïs Berardi e Gloria Giurgola (Frasquita). Il Coro e il Coro di voci bianche “Opera in Puglia” sarà diretto da Emanuela Aymone. Sul podio, torna a dirigere l’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES il maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, apprezzato direttore d’orchestra in numerose produzioni liriche italiane e internazionali. L’opera andrà in scena anche il 25 ottobre al Teatro Giordano di Foggia nell’ambito della Stagione Lirica organizzata dal Comune.

Informazioni e biglietti della Stagione Lirica disponibili presso il botteghino del Teatro Politeama Greco di Lecce e online al link: www.politeamagreco.it (tel. 0832.241468).

 

"Opera in Puglia” è finanziata nell’ambito delle “Azioni di Valorizzazione della cultura e della creatività territoriale - Il sistema musicale in Puglia” a valere sulle risorse FSC Puglia 2014-2020 – Patto per la Puglia, Area di intervento IV “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”. 

Altri articoli di "Spettacoli"
Spettacoli
18/11/2019
Appuntamento sabato 23 novembre al Politeama Greco di Lecce. Sabato 23 novembre al ...
Spettacoli
05/11/2019
Grande attesa per l'evento il prossimo 5 dicembre, alle 21, ...
Spettacoli
01/11/2019
Una coppia inedita, un attore e un cantante, divisi da ...
Spettacoli
28/10/2019
Appuntamento per sabato 23 novembre con Andrea Baccassino, ...
L’incapacità di “mentalizzare” gli stati d’animo emotivi dell’altra persona ...
clicca qui