Una settimana all'insegna della Cultura scientifica

venerdì 13 aprile 2012
Dal 14 al 22 aprile la 14esima edizione della rassegna promossa dal Ministro per i Beni Culturali. Temi di quest’anno l’emigrazione e l’accoglienza, con un occhio all’ambiente 
 
L'Alca ospiterà ancora una volta l'attesissima Settimana della Cultura Scientifica, giunta quest’anno alla sua quattordicesima edizione. Le iniziative proposte quest’anno, studiate dal gruppo di lavoro della sezione educativa del museo e Biblioteca comunali, sono affidate a docenti universitari quali Cosimo Perrotta, Paolo Sansò, Eugenio Imbriani, Giancarlo Vallone dell’Università del Salento, il preside del Liceo “Francesca Capece” Roberto Muci, personaggi del mondo musicale  come Claudio “Cavallo” Giagnotti del gruppo dei Mascarimirì, musicisti jazz e giovani registi salentini, oltre alle figure educative dell'Alca. 
Alla sezione aperta sono dedicate la serata inaugurale del 14 aprile, in cui interverrà il professor Perrotta sul tema “Emigrazione, fattore di sviluppo” e sarà inaugurata la mostra “Macaronì e Vu Cumprà”, sul tema dell’emigrazione e immigrazione nella storia della società italiana, grazie alla collaborazione del Centro Servizi Didattici della Provincia di Torino. L’intera giornata di domenica 15 è dedicata all'escursione dal titolo “La Costa che ci costa”, con il professor Sansò come guida d’eccezione. Il 17 aprile è in programma un seminario sul tema dell’archeologia industriale a Maglie, a cura dell’architetto Antonio Monte e l’apertura della mostra “Qui dove la terra finisce e il mare comincia” a cura dell’Archivio di Stato di Brindisi. La mattina del 18 aprile, l'Alca ospita i Mascarimirì di Claudio “Cavallo” Giagnotti, che parleranno di “Gitanistan: musica etnica e storie di famiglia”. Sabato 21 aprile in programma il secondo concerto della rassegna “Museo in Jazz” in collaborazione con l’associazione Bud Powell di Maglie. 
Agli studenti delle scuole elementari e medie saranno destinate attività didattiche e laboratori ludici in tutte le giornate della Settimana della Cultura Scientifica, tra cui spicca il laboratori ludico-didattico dal titolo “Storie dalla preistoria”, con letture, esperimenti e ricerche incentrate sulle favole di Alberto Moravia. Un viaggio nel complesso molto interessante, perché eterogeneo nelle sue attività proposte: un contenitore culturale è in fondo questo, un luogo di incontro per molte umanità all'insegna della conoscenza e oggi più che mai la Settimana della Cultura Scientifica coglie nel segno questo obbiettivo. Per ulteriori informazioni: www.maglie.cchnet.itwww.beniculturali.it.
 
Angela Leucci 

 

(fonte: Belpaese) 

Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
24/06/2019
Il ritrovamento da parte Guardia costiera di Brindisi, tra ...
Arte e archeologi..
23/06/2019
Domani l’inaugurazione dell’area dopo gli interventi di restauro, ...
Arte e archeologi..
12/06/2019
Taglio del nastro dopo i lavori curati dalla Soprintendenza ...
Arte e archeologi..
08/06/2019
Nel video, realizzato dal progetto europeo Dive in history, si vede il lavoro di tutela ...
La Facoltà di Medicina a Lecce è un sogno che la comunità medica e accademica locale insegue dal ...
clicca qui