Omicidio della piccola Angelica Pirtoli: Cassazione conferma l'ergastolo al killer

giovedì 10 ottobre 2019

La decisione della Corte di Cassazione chiude una dolorosa vicenda datata 1991.

È diventata definitiva la condanna all’ergastolo per Biagio Toma, 51enne di Parabita, responsabile del terribile omicidio di Paola Rizzello e della figlia della donna, di appena due anni, la piccola Angelica Pirtoli, nel 1991: è quanto stabilito dalla Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso dei legali di Toma, che chiedevano l’annullamento della condanna e un nuovo processo sulla base dell’inattendibilità delle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia.

La madre della piccola, amante del boss Luigi Giannelli, secondo quanto ricostruito dalle indagini, era stata condotta in un casolare per essere brutalmente ammazzata, perché ritenuta inaffidabile dal clan e per la gelosia della moglie dell’uomo. La bimba, invece, venne afferrata per i piedi e sbattuto contro il muro fino alla morte. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
18/11/2019
Stretta sui controlli a Surbo: 3 arresti in una ...
Cronaca
18/11/2019
Ad incastrarla i carabinieri che hanno anche appurato ...
Cronaca
17/11/2019
L’incidente sulla provinciale che collega Galatina a ...
Cronaca
17/11/2019
Un balordo, al momento ignoto, nel pomeriggio di ieri si ...
Uno spot della Regione Puglia con Lino Banfi sottolinea il rischio dell’influenza del falsi miti sui vaccini: dal ...
clicca qui