Stop alla plastica a Melendugno: donate 700 borracce agli studenti

venerdì 20 settembre 2019

Dopo la campagna "Stop-plastica" condotta quest'estate sulle spiagge, prosegue l'impegno sul piano ambientale da parte dell'Amministrazione Comunale di Melendugno insieme alla dirigente scolastica Anna Carati anche all'interno dell'Istituto Scolastico "Rina Durante".

Lunedì 23 settembre, infatti, saranno consegnate agli studenti 700 borracce in alluminio e altre 100 tra dipendenti comunali e amministratori: "L'obiettivo è quello di ridurre drasticamente l'utilizzo della plastica all'interno delle sedi pubbliche - ha spiegato la consigliera Angelica Petrachi - Verranno altresì installate delle fontanine con acqua rigenerata in modo da poter riempiere le borracce durante l'orario scolastico ed eliminando così lo spreco di plastica anche durante la mensa.

Un ringraziamento particolare va alla Banca Credito Cooperativo che ci ha supportati materialmente per realizzare questa importante iniziativa".

Il progetto nasce su proposta del Consiglio comunale dei Ragazzi e rientra tra le attività svolte dall'Istituto Comprensivo nell'ottica di ottenere il riconoscimento Bandiera Verde Eco Schools della FEE. Il consiglio dei docenti ha inoltre approvato la proposta del Consiglio comunale dei ragazzi di dotare ciascun docente di una singola tazza, che possono portare anche da casa, per tutte le bevande calde dei distributori automatici riducendo ancor di più l'utilizzo dei bicchieri di plastica.

Un lavoro sinergico tra adulti e ragazzi, dunque, per remare tutti nella stessa direzione di un mondo con meno sprechi e più attenzione all'ambiente.  

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
17/10/2019
Torna Quartieri Puliti - Curiamo insieme la città, ...
Ambiente
15/10/2019
 I controlli a Montesano Salentino hanno portato a ...
Ambiente
13/10/2019
L’iniziativa è partita dai “Cantieri ...
Ambiente
11/10/2019
Si terranno mercoledì 16 ottobre in Sala consiliare a Palazzo Carafa i due ...
La cultura del rispetto della salute, del mangiar sano, della sicurezza sul lavoro, della necessità delle ...
clicca qui