Due ragazze con fare sospetto nei condomini: trovate con arnesi da scasso

giovedì 19 settembre 2019

Le due ragazze di origini slave, di cui una sedicenne, sono fortemente indiziate per furto.

Nel pomeriggio di ieri, una volante è intervenuta, su segnalazione di un cittadino, in via Parini, dove erano state notate due ragazze che, con fare sospetto, cercavano di entrare all’interno dei condomini, suonando ai citofoni.

Giunti nella via segnalata, gli agenti perlustravano gli edifici della zona e, notando un portone aperto, entravano all’interno. Sulla rampa delle scale incrociavano due ragazze, perfettamente corrispondenti alla descrizione fornita dal testimone, che venivano identificate: si tratta di due giovani slave, una di 16 anni e una appena maggiorenne.

Considerato che le due giovani non davano giustificazioni valide in merito alla loro presenza all’interno del condominio e che la maggiorenne annoverava a suo carico numerosi precedenti penali per furto in abitazione, si procedeva ad un più accurato controllo, a seguito del quale veniva trovata, all’interno dei pantaloni, una chiave inglese e due pezzi di plastica trasparente, attrezzi solitamente utilizzati per forzare le serrature o aprire le porte delle abitazioni, nonchè, un cacciavite a taglio di circa 27 cm e, in un calzino, un orologio in acciaio marca Philip Watch modello femminile con quadrante in zaffiro.

Durante l’accompagnamento in Questura, perveniva all’utenza 113 una richiesta d’intervento per furto in un’abitazione poco distante dal luogo in cui erano state individuate le due ragazze fermate. Nell’occasione, si accertava che gli autori del furto avevano asportato un orologio corrispondente, per modello e numero di serie, a quello trovato sulla slava fermata.

Attesa la mancata flagranza nel reato e constatato che nel condominio dove le due erano state fermate non risultava essere avvenuto nessun altro furto, in quanto sicuramente l’intervento tempestivo degli operatori di Polizia ne ha impedito il perpetrarsi, la maggiorenne veniva indagata per porto di oggetti atti allo scasso e ricettazione in concorso con minore e la minorenne veniva indagata per concorso.

Sono in corso ulteriori accertamenti da parte degli investigatori in quanto le ragazze sono sospettate di essere autrici di altri furti, avvenuti nel centro cittadino in estate. 

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
14/11/2019
Il pacco era stato manomesso e accettato da qualcuno ...
Cronaca
14/11/2019
Iniziata la ricostruzione del lungomare distrutto dalla ...
Cronaca
14/11/2019
La vittima ha fatto in tempo ad avvisare i carabinieri che sono arrivati sul posto e ...
Cronaca
14/11/2019
Nato nel 1940 a Lecce, viveva tra San Cesario e Cavallino.  Grafica, ...
La pediculosi può essere un incidente di percorso che capita anche alle famiglie molto attente alla cura e ...
clicca qui