No Tap, sit-in in Procura: "Cantiere avanza con autorizzazioni illegittime"

lunedì 16 settembre 2019

I No Tap, questa mattina, si sono riuniti davanti alla sede della procura per una nuova protesta.

Protesta del comitato No Tap davanti alla sede della Procura di Lecce contro “l’illegittima autorizzazione”, come precisano, rilasciato dal ministero alla multinazionale nel settembre 2014 e nel 2015 sulla compatibilità ambientale in violazione delle direttive europee.

Com’è noto, sulla vicenda esiste un fascicolo che ha condotto a 19 persone indagate per presunti abusi negli espianti di ulivi di contrada Le Paesane e quello relativo all’inquinamento della falda da cromo esavalente. Nonostante le conclusioni della Procura, i lavori al cantiere stanno continuando: ed è proprio su questo punto che hanno battuto i membri del comitato, che chiedono chiarezza. Solo pochi giorni fa, tra l’altro, il governo Conte ha rinnovato la proroga a Tap sulla scadenza della Valutazione di impatto ambientale. 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
13/11/2019
Emergenza maltempo, Minerva scrive ai sindaci e a Emiliano: ...
Ambiente
13/11/2019
Sono decine gli alberi, anche ulivi secolari strappati dal ...
Ambiente
12/11/2019
A Campi Salentina il seminario dell’Istituto Calasanzio Cultura e Formazione per ...
Ambiente
08/11/2019
Il commento amaro del sindaco di Gallipoli sull'abbandono ...
La pediculosi può essere un incidente di percorso che capita anche alle famiglie molto attente alla cura e ...
clicca qui