Sant’Oronzo andrà in museo: sulla colonna sarà messa una copia

mercoledì 11 settembre 2019

La decisione è arrivata dalla Soprintendenza. Troppo deteriorata la struttura lignea che sostiene la statua.

Non veglierà più dall’alto della piazza, la statua originale di Sant’Oronzo. “La decisione -come spiega bene il sito PortaLecce.it- è stata già comunicata agli uffici dell’amministrazione comunale ed alla ditta Colaci Emilio Impianti e Restauri che, in tutti questi mesi, si è preso cura del simulacro.

“Del resto -si legge-, i sopralluoghi effettuati dai funzionari inviati dalla soprintendente Maria Piccarreta hanno fotografato una situazione delicatissima. La struttura lignea interna, messa a dura prova dalle infiltrazioni di acqua piovana e dallo sviluppo di fenomeni di biodeterioramento, versa ormai in pessime condizioni. La precarietà statica dell’opera è riconoscibile anche da occhi inesperti. La statua insomma, per quanto sottoposta ad un accurato restyling, non reggerebbe più l’esposizione agli agenti atmosferici. La musealizzazione dunque è una via obbligata da percorrere per salvare questo importantissimo tesoro del culto oronziano e, più in generale, della storia leccese”.

Con ogni probabilità, l’originale sarà posto in un museo. Sulla colonna invece finirà un ‘sosia’. I dettami dati dalla Soprintendenza parlano di un vero e proprio duplicato da progettare rispettando le dimensioni, la volumetria e la resa estetica dell’opera, in modo da garantire una piena fedeltà all’originale. 

Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
08/10/2019
  Le ossa appartengono a un uomo di circa 40 anni e ...
Arte e archeologi..
01/10/2019
La domanda è nata dopo la pubblicazione di una foto da parte di Giuseppe Pilon, ...
Arte e archeologi..
29/09/2019
Il lavoro portato a termine dall'equipe italiano - ...
Arte e archeologi..
27/09/2019
L'annuncio di un'importante scoperta archeologica dato ieri ...
La cultura del rispetto della salute, del mangiar sano, della sicurezza sul lavoro, della necessità delle ...
clicca qui