Insulti per l'abito e per il titolo di studio, Bellanova nel mirino degli haters

venerdì 6 settembre 2019
In molti hanno reagito difendendo la ministra salentina dagli attacchi e dagli insulti di queste ore, anche matteo Renzi

“Carnevale? Halloween?”: il commento su Twitter di Daniele Capezzone, ex portavoce di Forza Italia, sul neo ministro all'Agricoltura Teresa Bellanova, ha sollevato molte reazioni indignate. Il tweet è stato bollato come sgarbato e sessista ma moltissimi utenti che hanno accusato Capezzone di aver dato esempio di “bodyshaming”: una forma di bullismo che colpisce l'altro per il suo aspetto fisico. Di pari passo le attestazioni di stima per la ministra salentina: “Quelli che non hanno argomenti fanno così Ti attaccano sul vestito, le scarpe, i capelli, il peso. Si accaniscono sul corpo pensando di farti soffrire ma forse non hanno idea di che persona sei e quale sia la tua tempra. Un abbraccio, Teresa!” scrive Laura Boldrini. Altri commenti poco lunsinghieri affidati all'arena dei social riguardano il fato che la Bellanova non sia laureata ma possegga solo la licenza media.

“A difenderla interviene lo stesso Matteo Renzi: “Chi insulta Teresa Bellanova per il suo abito, per il suo fisico, per la sua storia di bracciante agricola divenuta sindacalista e poi ministro non è degno di una polemica pubblica: è semplicemente un poveretto. Gente che polemizza così va solo compatita, nemmeno criticata.
Voglio però fare un augurio a chi ironizza sulle caratteristiche fisiche (quasi sempre sulle donne, chissà perché): vi auguro di poter provare almeno una volta le emozioni di bellezza e stupore che le persone vivono quando ascoltano Teresa, la sua passione, la sua storia. Basti pensare ai suoi discorsi alla Leopolda: nessuno infiamma la platea come lei.
Perché è triste la vita di chi passa il tempo a odiare gli altri sui social. Per voi sarebbe più utile imparare ad amare nella vita reale. E ad amarvi.
Se poi qualcuno pensa che Teresa possa farsi fermare da qualche insulto, beh, è un problema vostro. Non la conoscete. Non ci conoscete”.

 

 

Altri articoli di "Web e Social"
Web e Social
16/11/2019
Una tettoia di 20 metri di lunghezza che si stacca e vola ...
Web e Social
12/11/2019
Notizie false sulle condizioni meteo diffuse in maniera ...
Web e Social
05/11/2019
Solidarietà all’attaccante del Brescia dopo ...
Web e Social
29/10/2019
I dati raccolti da Iquii Sport: il club salentino pirmo in ...
La MCS è una patologia rara, oscura e difficile da diagnosticare. Fino a qualche anno fa veniva curata in un ...
clicca qui