Carabinieri si camuffano da scaricatori di birra e rintracciano ricercato: arrestato 26enne

venerdì 23 agosto 2019

Il giovane deve scontare una pena di due anni e 11 mesi di reclusione per cumulo di pene. 

Si fingono scaricatori di birra e riescono ad arrestare un 26enne di Racale che, nonostante fosse ricercato dal 27 luglio, stava per entrare in un noto lido balneare di Baia Verde. In manette è finito Bruno Carlo condannato dal Tribunale di Lecce per una serie di reati - evasione, furto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti commessi tra il 2012 ed il 2018 - con un cumulo pena di due anni e 11 mesi di reclusione.

Si era sottratto alla cattura delle forze dell’ordine per godersi l’estate, ma i carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Gallipoli hanno interrotto i programmi. Mimetizzati tra i bagnanti sui lidi o fingendosi scaricatori di casse di birra nei pressi dei camioncini adibiti al trasporto e consegna alimenti e bevande per le paninerie della nota località turistica di Baia Verde, i militari sono rimasti in osservazione sotto il sole per tutto il pomeriggio, fino alla comparsa di De Carlo che è stato ammanettato in una manciata di minuti. Portato in caserma, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Lecce per scontare la pena prevista.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
23/02/2020
L'azione violenta è stata rapidissima e sembra fosse ...
Cronaca
23/02/2020
Papa Francesco torna dopo due anni a Bari per incontrare i ...
Cronaca
23/02/2020
La vendita avveniva nell'abitazione di due giovanissimi coniugi. Il costo al grammo era ...
Cronaca
23/02/2020
 L’incidente nella serata di ieri su viale ...
Mascherine consigliate ai medici del pronto soccorso leccese anche nei casi asintomatici. Dubbi sulla trasmissione ...
clicca qui