Tuffo spericolato dal Ciolo, donna resta ferita: salvata da una motovedetta

giovedì 22 agosto 2019

La donna si è tuffata dal costone, cadendo male in acqua e non riuscendo a muoversi: è stata recuperata dalla Guardia costiera.

Ancora un altro tuffo pericoloso che comporta gravi conseguenze: è accaduto quest’oggi, a Gagliano del Capo, dove una donna, probabilmente di origine straniera, si sarebbe tuffata dal costone del Ciolo, cadendo in acqua seduta.

Dopo l’impatto, la donna non riusciva più a muoversi restando in balia del mare: la turista è stata recuperata, in zona Chiancaredda, dalle motovedette della Guardia costiera, dopo che i bagnanti avevano lanciato l’allarme.

Una volta salvata, la donna è stata affidata alle cure dei sanitari del 118, che l’hanno trasferita al “Fazzi” di Lecce in codice rosso: sulle prime, sembrava che non riuscisse a muovere gli arti inferiori ma le sue condizioni sarebbero migliorate. Tuttavia, ci saranno accertamenti ulteriori da parte dei medici per verificare che non ci siano serie conseguenze e lesioni gravi.

Diversi testimoni riportano che, nella mattinata, “l’usanza” del tuffo spericolato sia stata perpetrata anche da altri soggetti. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
19/09/2019
Le indagini delle Fiamme Gialle di Maglie hanno scoperto ...
Cronaca
19/09/2019
Il locale sul lungomare della marina leccese esiste da ...
Cronaca
19/09/2019
Le due ragazze di origini slave, di cui una sedicenne, sono ...
Cronaca
19/09/2019
Nei guai un imprenditore 71enne per sfruttamento di due ...
Nella scuola di Torre Santa Susanna, in provincia di Brindisi, e nel teatro Apollo di Lecce è stato lanciato un ...
clicca qui