Controlli a tappeto nei giorni "caldi" di Ferragosto: scattano 5 arresti e 118 denunce

martedì 20 agosto 2019
Militari impegnati nel contrasto allo spaccio di stupefacenti e per la sicurezza sulle strade.

Controlli a tappeto dei militari del comando provinciale di Lecce nella settimana “calda” di Ferragosto. Sono stati svolti complessivamente 1041 servizi di controllo del territorio, controllate 3808 persone ed elevati 827 verbali per violazioni al codice della strada, con 50 patenti e 47 documenti di circolazione ritirati, i mezzi sottoposti a sequestro sono stati 40.

Al setaccio anche esercizi commerciali, locali di intrattenimento notturno e di somministrazione di cibi e bevande per un totale di 200 controlli.

Numerosi anche i controlli stradali: complessivamente sono state accertate 71 violazioni per guida sotto l’influenza di alcool, 20 con valori inferiori allo 0,8 g/l quindi di tipo amministrativo e 44 le contestazioni di tipo penale con valori superiori allo 0,8 g/l; in un caso è stato riscontrato un valore di 2,87 g/l, 7 persone sono state, invece, denunciate per essersi rifiutate di sottoporsi all’alcool-test.

In tutto 74 le violazioni per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti di queste 31 amministrative, 30 accertamenti con denuncia in stato di libertà per aver fatto uso di stupefacente e quindi risultati positivi al test mentre sono state 13 le denunce per essersi rifiutati di sottoporsi al test.

In tutto 122 sono state le persone segnalate per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Nel corso dei controlli sono stati sequestrati 400 grammi di marijuana, 62 grammi circa di hashish, 21 grammi circa di cocaina, 1.5 grammi di eroina e 10 spinelli già confezionati.

Durante i servizi che hanno battuto tutto il territorio della provincia con l’ausilio di due unita’ cinofile e di un elicottero del 6° Nec di Bari sono state arrestate anche cinque persone: 

A Lecce, nella giornata di venerdì, in località Torre Chianca i carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo di Lecce hanno arrestato Andrea Cafiero, 28enne leccese già noto alle forze dell’ordine. Durante una perquisizione in casa dell'uomo, i militari hanno rinvenuto in un marsupio 3 cartucce tra calibro 38 special e calibro 9 e successivamente ne hanno rinvenute altre 2 in casa. Il servizio, esteso anche alle aree circostanti con l'ausilio di un metal detector hanno rinvenuto in un terreno incolto un revolver calibro 38 special marca Weihrauch con all’interno del tamburo due bossoli identici a quelli rinvenuti in casa. Da accertamenti è poi risultato che la pistola era stata rubata a Lecce nel 2012. Per il ventottenne sono scattate le manette con l’accusa di detenzione abusiva di arma e ricettazione ed è stato condotto presso la casa circondariale di Lecce. 

A Gallipoli nella giornata di Ferragosto i militari del nucleo operativo – aliquota radiomobile, con l’ausilio di personale della polizia di stato del locale commissariato, hanno arrestato, in flagranza di reato per lesioni personali aggravate, Sarr Ous Mane, 34enne originario del Senegal ma con residenza in provincia di Napoli. L'uomo, per futili motivi ha aggredito un connazionale colpendolo con una bottiglia di vetro provocandogli ferite lacero contuse ad una mano con prognosi di 10 giorni. Il trentaquattrenne senegalese è stato condotto presso la casa circondariale di Lecce. 

Nella giornata del 17 agosto a Nardò, sempre i carabinieri della Compgnia di Gallipoli, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato in flagranza di reato Giuseppe Casaluce, 52enne luogo e già noto alle forze dell’ordine. I militari hanno perquisito il motociclo che stava guidando e hanno rinvenuto 6 dosi di eroina pari a 6,23 grammi nonché la somma contante di 393 euro ritenuta verosimilmente provento dell’attività di spaccio. La sostanza stupefacente e il denaro sono stati sottoposti a sequestro. L’arrestato, ultimate formalità rito, è stato condotto presso il carcere del capoluogo.

Nella serata del 18 agosto invece, a Copertino, i militari della locale stazione hanno arrestato Cosimo Cordella per il reato di evasione, cordella Cosimo. Il 23enne, sottoposto agli arresti domiciliari ad Alberobello, è stato rintracciato, dai militari presso l’abitazione di alcuni familiari a Copertino.


Nella giornata del 16 agosto a Novoli, i militari della locale stazione hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari in quella della custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Lecce nei confronti di Cosimo Valerio Marcellino, 47enne in regime di arresti domiciliari per rapina. Il provvedimento è scaturito a seguito di numerose violazioni agli obblighi imposti. L’arrestato è stato dunque condotto presso la casa circondariale di Lecce.

Numerose anche le denunce a piede libero: solo a Lecce sono state ben 23 per tentato furto aggravato e danneggiamento:

    F.C., 39enne di Lecce poiché tentava di impossessarsi di un ciclomotore e nel contempo danneggiava il vetro posteriore di un’autovettura senza asportare nulla;

    L.S.U., 57enne di Lecce che si è impossessato di una livella laser e di un powerbank per un valore di circa 40 euro all’interno di un esercizio commerciale a Cavallino;

    L.M.C., 23enne di Carmiano per furto di prodotti alimentari da un punto supermercato di Monteroni di Lecce;

    G.K., 34enne di Lecce che si è impossessato di una confezione di profumo da donna del valore di 86 euro circa dall’interno di un negozio del centro di Lecce;

    G.B., 31enne residente in provincia di Reggio Emilia, per furto di una confezione di accessori vari del valore complessivo di 88 euro asportati dall’interno di un negozio;

    D.S., 34enne di Lecce, sorpresa in un negozio di accessori per la casa a Surbo mentre cercava di uscire dal negozio occultando merce non pagata;  

    R.D., 42enne di Muro Leccese sorpresa all’interno di un supermercato dopo aver oltrepassato le casse con merce alimentare non pagata del valore di 38 euro

    D.N.S.L. 55enne di Bitonto sorpreso all’interno di un esercizio commerciale di Cavallino con 2 faretti del valore di 58 euro;

    Tre persone sono state deferite in stato di libertà per guida senza patente perché mai conseguita.


A Lecce i militari del n.o.r.m.– Sezione radiomobile, a seguito di controllo alla circolazione stradale, hanno denunciato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto dell’accertamento sull’uso di sostanze stupefacenti P.G., 53enne residente a Lecce, già noto alle forze dell’ordine, poiché, poco prima, alla guida della propria autovettura non si è fermaro all’alt imposto da militari dandosi alla fuga attuando manovre pericolose per la circolazione stradale e per i militari. Poco dopo ha tentato la fuga a piedi ma è stato prontamente bloccato dagli operanti. Identificato, è stata riscontrata la mancata copertura assicurativa e la guida con patente revocata. A seguito di perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di uno spinello artigianale contenente hashish ed un involucro in cellophane trasparente contenente gr. 0,2 della stessa sostanza stupefacente. Invitato a sottoporsi ad accertamento per la verifica dell'uso di sostanza stupefacente si è rifiutato.

Le altre denunce hanno riguardato: F.P. per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli poiché trovato in possesso di una tronchese; A.D., 44ennedi Taranto e M.B., 21enne di Lecce sono stati denunciato poiché trovati fuori dalla propria abitazione nonostante il regime degli arresti domiciliari; a Frigole A.M. Di 51 anni è stato denunciato per maltrattamento di animali e violazioni in materia di protezione della fauna poiché aveva installato una trappola per uccelli con l’ausilio di 8 cardellini da richiamo e attrezzatura varia, che è stata sottoposta a sequestro mentre i cardellini sono stati affidati al museo faunistico di Calimera.

I militari della compagnia carabinieri di Gallipoli e delle stazioni dipendenti hanno denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti: D.B., 31enne ivoriano ma residente a Bari poiché sorpreso mentre cedeva una dose di stupefacente di 2 grammi circa di cocaina ad un ventitreenne. Perquisito è stato trovato in possesso di ulteriori 12,5 grammi di analoga sostanza e della somma di 125 euro che sono stati sottoposti a sequestro; G.D., 42enne senegalese residente a Mestre già noto alle forze dell’ordine. L'uomo, in località Baia Verde è stato trovato in possesso di 2 grammi di cocaina e di 16 grammi di marijuana, tutto sottoposto a sequestro; a Baia Verde è stato sorpreso e denunciato F.O., 54enne senegalese senza fissa dimora che a seguito di un controllo ha cercato di allontanarsi velocemente gettando una confezione contenente 9 involucri di cellophane con all'interno 2,60 gr di cocaina e 4 bustine contenenti marijuana per un peso complessivo di 9,40 grammi. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro.

Sempre a Gallipoli in località Baia Verde i militari della stazione di Aradeo hanno denunciato per furto aggravato M.S.S., 23enne di origini senegalesi ma residente a Leverano; B.M.G., 24enne senegalese residente a Roma e G.M., 34enne senegalese residente a Roma;

I tre, all’interno di una discoteca, hanno rubato a sei giovani turisti borse personali con documenti di riconoscimento e 6 telefoni cellulari, cercando di dileguarsi a piedi nelle vie circostanti. I tre però sono stati rintracciati e bloccati dai carabinieri i quali, a seguito di perquisizione personale, hanno rinvenuto il maltolto che è stato restituito ai legittimi proprietari.

A Leverano, i carabinieri della stazione di Porto Cesareo, hanno denunciato in stato di libertà, per illecito smaltimento di rifiuti, G.V. 53Enne di Nardò, poiché sorpreso in località “zanzara”, mentre con un camion cisterna attrezzato per spurgo di pozzi neri stava scaricando liquami fognari all’interno di un uliveto inquinando un'area di circa 300 mq. L'autocarro sottoposto sequestro.

A Maglie, infine, il personale del N.O.R. Sezione radiomobile della locale compagnia carabinieri, a seguito di un controllo ha denunciato in stato di libertà per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale, D.V.L., 28enne del posto poiché, dopo essere stato trovato in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente per la quale sarebbe stato segnalato alla Prefettura, ha assunto un atteggiamento insofferente nei confronti dei carabinieri offendendoli e minacciandoli.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
23/10/2019
Il mezzo ha sfondato il guardrail ed è finito in una ...
Cronaca
23/10/2019
In azione i cani del nucleo cinofili di Modugno Marijuana ...
Cronaca
23/10/2019
La violenza si sarebbe consumata a Nardò nel luglio scorso.   Avrebbe ...
Cronaca
23/10/2019
Nuovi guai per un leccese, che si trovava sottoposto ...
I numeri sono confortanti: con le nuove tecnologie e con le nuove terapie guariscono di più i piccoli colpiti ...
clicca qui