Farias si presenta e si scalda per San Siro. Meluso fa il punto sul mercato

venerdì 16 agosto 2019

Diego Farias è ufficialmente un nuovo tesserato giallorosso. Il brasiliano ex Cagliari e Empoli è stato presentato nel pomeriggio alla stampa, presso il quartier generale dell’Acaya Golf Resort.

Il ds del Lecce, Mauro Meluso, si è detto molto soddisfatto per aver condotto in porto una trattativa lunghissima, la prima intrapresa nella nuova stagione: “Siamo giunti ad una felice conclusione grazie alla volontà del ragazzo che ha voluto fermamente questa maglia, ma anche grazie alla serietà del suo entourage e di quella del Cagliari. La trattativa è stata sbloccata dai due presidenti e si è giunti ad un accordo soddisfacente per entrambi. Farias è stato rilevato in prestito con obbligo di riscatto in caso di permanenza in Serie A e mi auguro che alla fine del prossimo campionato dovremo versare nelle casse del Cagliari la somma pattuita. Noi crediamo nelle qualità di questo ragazzo, è un matrimonio che potrebbe durare a lungo”. Su eventuali novità di mercato, e, in particolare, sulla presunta trattativa per portare a Lecce l’attaccante del Psg, Eric Maxim Choupo Moting, il ds Meluso è rimasto sul generico: “Sono cose molto riservate, stiamo facendo mercato soprattutto in uscita. Il mister ci ha chiesto un altro attaccante e vedremo di accontentarlo se ci sarà la possibilità. L’arrivo di Farias ci dà una possibilità tattica in più perché è un tipo di giocatore che attacca gli spazi da lontano. Riteniamo di aver fatto un buon lavoro, speriamo di aver consegnato al mister una rosa con giocatori validi e lui è il nostro valore aggiunto”.

Molto entusiasta è apparso anche Farias: “È stata una scelta facile perché la società mi voleva da tanto ed è facile dire di sì quando si sente la fiducia e quando si lavora con fiducia le cose vengono più facili. Tutti mi hanno parlato benissimo di Lecce e della società, conosco già diversi giocatori di questa rosa come Gabriel, Dell’Orco, Tachtsidis e Rossettini, miei ex compagni in altre squadre, e sono sicuro che mi ambienterò subito. In pochi giorni sarà al meglio e sono pronto per San Siro se il mister mi chiamerà, vogliamo fare una bella partita e uscire con una vittoria, non come con l’Empoli nell’ultima giornata dello scorso campionato. Il mio obiettivo? Arrivare in doppia cifra. Mi adatto in qualsiasi posizione del campo e sono uno a cui piace dare una mano alla squadra. Anche Lapadula è così e con un compagno come lui mi troverò sicuramente bene, così come successo con Caputo a Empoli. Avere un pubblico così numeroso alle nostre partite non potrà far altro che aiutarci tantissimo. La promessa che faccio ai tifosi? Dare sempre tutto me stesso per raggiungere il nostro obiettivo il più presto possibile”.

Fonte: Salentosport.net 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
19/09/2019
Il brasiliano ha ricevuto il premio come autore del primo ...
Calcio
18/09/2019
È Vanni Simone il nuovo trainer della Deghi Calcio. Il 37enne tecnico di ...
Calcio
17/09/2019
Il tecnico giallorosso si gode i primi tre punti stagionali e ammette: "Accetto la ...
Calcio
16/09/2019
Primi tre punti alla terza giornata per il Lecce, che ...
Nella scuola di Torre Santa Susanna, in provincia di Brindisi, e nel teatro Apollo di Lecce è stato lanciato un ...
clicca qui