Agenzia delle Entrate, chiude sede di Maglie: opposizioni chiedono dimissioni di Toma

giovedì 15 agosto 2019

Polemica politica a Maglie dopo la decisione di chiudere la sede cittadina. Opposizioni chiedono le dimissioni del sindaco.

L’Agenzia delle Entrate chiude la propria sede a Maglie e conferma, invece, gli uffici di Lecce, Casarano e Gallipoli: una scelta che apre un caso politico proprio a Maglie, dove le opposizioni con un manifesto pubblico chiedono le dimissioni del sindaco Ernesto Toma.

Nel testo, firmato dai consiglieri Francesco Chirilli, Antonio Giannuzzi, Mario Andreano, Sabrina Balena e Antonio Izzo, si legge che “il sindaco Toma, sordo alle sollecitazioni che gli sono venute negli ultimi anni dall’opposizione, registra passivamente l’ennesimo grave risultato che si aggiunge alla recente chiusura dell’ufficio del Giudice di pace da lui personalmente richiesta al Ministro di Grazia e Giustizia”.

“Sindaco Toma – scrivono – prenda atto del suo fallimento e si dimetta per il bene della nostra città”. 

Altri articoli di "Politica"
Politica
19/09/2019
L’iniziativa di Potere al Popolo per contestare le ...
Politica
18/09/2019
Un doppio appuntamento per cominciare a pedalare verso ...
Politica
18/09/2019
Una delegazione di sette ambasciatori in Italia di alcuni ...
Politica
18/09/2019
Nominato il nuovo membro dell’esecutivo Stefàno, al posto del dimissionario ...
Nella scuola di Torre Santa Susanna, in provincia di Brindisi, e nel teatro Apollo di Lecce è stato lanciato un ...
clicca qui