D'amore si vive: a Otranto tre giorni con Silvano Agosti

giovedì 15 agosto 2019

Da venerdì 16 a domenica 18, Silvano Agosti, regista, sceneggiatore e scrittore sarà a Otranto, ospite della rassegna "Abitare poeticamente il mondo" organizzata AnimaMundi, libreria e casa editrice.

Venerdì 16 agosto, alle ore 19 IL BALLO DEGLI INVISIBILI | Silvano Agosti racconta i suoi libri.  Alle 21 proiezione del suo film “L’uomo proiettile”. Introduce Maria Angela Nestola (giornalista). Seguirà conversazione con l’autore. 

Sabato 17 agosto | dalle 17:30 alle 20:30 Seminario con Silvano Agosti DALL'IMPOTENZA ALLA CREATIVITA'. Ore 21 proiezione del film "D'AMORE SI VIVE". Seguirà conversazione con l'autore. DOMENICA 18 agosto | proiezione di un corto di Silvano Agosti, introdotto dall’autore. A seguire proiezione del documentario “LA PRECISIONE DELLA POESIA” di Katuscia da Corte su Chandra Livia Candiani, straordinaria poetessa italiana, capace di toccare tutti e di far comunicare attraverso la poesia anche chi non sa ancora perfettamente la nostra lingua, come i bambini migranti di alcune scuole della periferia milanese, dove ha tenuto diversi laboratori. Durante un incontro, avvenuto nel 2015 a San Vito di Cadore (BL), le viene chiesto di definire il significato di alcune parole, suscitate dalla lettura dei suoi versi, secondo la sua particolare sensibilità. Da questa conversazione, nasce questo documentario. 

Partecipazione al seminario 30 euro. Partecipazione con contributo di 5 euro per la visione dei film. Evento organizzato in collaborazione con La Scatola di Latta che promuove iniziative civico culturali nel Meridione.

È necessaria la prenotazione (sia per il seminario che per la presentazione dei libri e la visione dei film) tramite email: chiara.romano96.cr@gmail.com o messaggio whatsapp al 3381745339, specificando nome e numero di persone.

SILVANO AGOSTI

Nato a Brescia nel 1938, si stabilisce successivamente a Roma, dove nel 1960 s'iscrive al Centro Sperimentale di Cinematografia. Suo compagno è Marco Bellocchio. Segue il corso di montaggio tenuto da Maria Rosalda. Nel 1962 ottiene il diploma in regia col cortometraggio La veglia. Nel 1965 Agosti è montatore e co-sceneggiatore de I pugni in tasca di Marco Bellocchio. Nel 1967 esce il suo primo lungometraggio, Il giardino delle delizie, cui seguono altri lavori legati all'impegno sociale e civile dell'autore. Sempre con Bellocchio e insieme a Rulli e Petraglia nel 1975 gira all'ospedale psichiatrico di Colorno il film Matti da slegare, che propone una nuova interpretazione del rapporto cinema/verità. Dal 1976 al 1978 è docente di montaggio al Centro Sperimentale di Cinematografia. Negli anni successivi, oltre a promuovere l'opera d'altri autori di cinema - tra cui Franco Piavoli - Agosti si dedica anche all'attività letteraria. Del 2000 è La seconda ombra, un film dedicato al lavoro di Franco Basaglia. Fra i suoi libri si ricordano: Chiaro di luna, Il cercatore di rugiada, Lettere dalla Kirghisia, Come fare un film, Il ballo degli invisibili, Uova di garofano, Il ritorno di Pinocchio.

https://www.silvanoagosti.com/

www.animamundiedizioni.com

 

Altri articoli di "Cultura"
Cultura
17/09/2019
La scuola Holden sbarca nel Salento. Sono aperte le iscrizioni al corso di Alessandro ...
Cultura
10/09/2019
Il giornalista Rai, premiato nella Città dei ...
Cultura
10/09/2019
Appuntamento in serata a Campi salentina. “L’Infinito Bene” è ...
Cultura
08/09/2019
Il giornalista de Le Iene ha ricevuto nella serata di ieri, ...
Nella scuola di Torre Santa Susanna, in provincia di Brindisi, e nel teatro Apollo di Lecce è stato lanciato un ...
clicca qui