Tensione in carcere: si ferisce con una lametta, poi aggredisce compagno e tre agenti

mercoledì 14 agosto 2019

Ennesima aggressione consumatasi in carcere: tre agenti della penitenziaria feriti dopo l’intervento.

Ha impugnato una lametta per ferirsi, poi ha aggredito un compagno di cella e tre agenti: è questa la cronaca dell’ennesima notte di tensione in carcere, a Lecce, con una nuova aggressione registrata all’interno del reparto C1 seconda sezione, denominato Reis.

Un detenuto straniero si è ferito con una lametta: quando le porte della cella si sono aperte per soccorrerlo, l’uomo si è avventato contro un compagno di cella. L’agente penitenziario ha cercato di interrompere la colluttazione, mentre il protagonista della rissa ha tentato nelle fasi concitate di sottrargli le chiavi.

Sono, quindi, sopraggiunti altri due agenti che sono riusciti a riportare l’ordine, ma, a seguito dell’intervento, hanno riportato una serie di contusioni, ematomi e distorsioni per le quali sono stati costretti a ricorrere alle cure del personale.

“Mi trovo a ribadire ancora una volta la necessità di dotare la Polizia Penitenziaria di pistole elettriche e spray anti aggressione, come abbiamo dichiarato durante la manifestazione innanzi al PRAP di Bari, sede della Dirigenza Generale Puglia dell’Amministrazione Penitenziaria” afferma il vicesegretario regionale di Osapp Puglia, Ruggiero Damato.

“Nonostante la cronica mancanza di personale e turni che vanno ben oltre le norme contrattuali, la Polizia Penitenziaria – conclude Damato – continua a garantire ordine e sicurezza nelle carceri, con grandi sacrifici e difficoltà, subendo aggressioni fisiche e verbali quasi giornalmente”.

Damato annuncia l’intenzione di chiedere un incontro urgente con il prefetto di Lecce per discutere di questa situazione. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
14/09/2019
L'uomo è stato subito soccorso ma le ferite ...
Cronaca
14/09/2019
Gli agenti hanno ritrovato contenitori di gasolio in auto e ...
Cronaca
14/09/2019
Il giovane, residente a Poggiardo, dovrà rispondere di detenzione ai fini di ...
Cronaca
14/09/2019
L'uomo, residente a Cutrofiano, dovrà rispondere di produzione di ...
Il Ministero della Sanità, nel 2001, ha istituito un’importante fonte di informazione sanitaria, ...
clicca qui