Decorare gli interni con la pietra spaccata

martedì 13 agosto 2019

Quando si parla di pietra spaccata non si deve cadere nell'errore di intenderla come una roccia tagliata a metà e utilizzata come decorazione ma, al contrario, si tratta di una fantasiosa creazione. Tale pietra, infatti, è il risultato della felice combinazione tra grassello di calce polveri di marmo, ingredienti che, assemblati in proporzione e peso diverso, producono colori e sfumature differenti.

La consistenza granulosa del materiale consente un'applicazione in verticale, coprendo potenzialmente tutta l'estensione della parete, per un effetto uniforme molto suggestivo, oppure, utilizzando delle apposite formine di dimensione variabile, è possibile realizzare delle piastrelle da applicare a piacimento.

Trattandosi di una materia prima che viene ricavata attraverso un processo di lavorazione abbastanza semplice, con l'utilizzo di elementi rinvenibili in natura, tutti possono cimentarsi con questa forma di decorazione domestica che consente, con un costo molto basso, di rinnovare completamente gli ambienti e donare alla casa un aspetto più luminoso e curato, indipendentemente dallo stile già presente.

La decorazione domestica

Oltre ad essere un'arte e un lavoro per coloro che, da professionisti, operano con successo nel settore, la decorazione domestica costituisce un vero e proprio hobby praticato da coloro che amano il fai da te e preferiscono realizzare con le proprie mani delle opere.
La casa rappresenta il nido, inteso come luogo in cui trascorrere la quotidianità e condividere allegri momenti conviviali insieme alla famiglia e alle persone care. Gli anni, l'usura, la trascuratezza, sono solamente alcuni fattori che rendono le pareti domestiche cupe e poco accoglienti.

Gli esperti evidenziano come sia di fondamentale importanza provvedere ad una manutenzione costante della propria abitazione, che possa eliminare quella patina di sporco e di umidità che inevitabilmente viene a formarsi, soprattutto dopo qualche tempo o anche a causa di cattive abitudini quale il fumo o, in aggiunta, anche per la presenza di stufe a legna o caminetti.
Decorare significa, dunque, rendere più belle le camere della casa, con piccoli e semplici accorgimenti low cost di grande impatto visivo.

Non è necessario essere degli artisti, basta utilizzare l'originalità e la fantasia per notare la differenza rispetto al passato. La pietra spaccata costituisce un ottimo strumento di rinnovamento grazie alla sua versatilità che le consente di trovare spazio in ogni camera della casa, dalla cucina alla sala da pranzo, fino alla camera da letto.

Partendo da un impasto base, realizzato miscelando i due ingredienti principali, è possibile, aggiungendo qualche grammo di pigmento, creare dei colori per ciascun ambiente, come un segno distintivo.

Come applicare la pietra spaccata

Per la realizzazione in casa della pietra spaccata, occorre preliminarmente acquistare il grassello di calce e le polveri di marmo, reperibili presso la ferramenta di fiducia o la grande distribuzione dedicata al bricolage. È necessario, inoltre, essere muniti di due ampi contenitori in plastica (possono essere utilizzati anche i fusti vuoti delle vernici o delle vecchie bacinelle per il bucato), delle spatole di dimensioni differenti, dei pigmenti colorati per creare le sfumature e, infine, delle formine geometriche per realizzare le piastrelle. Il tutto può essere acquistato anche in blocco online, puntando su un risparmio maggiore, nelle ferramenta online.

Gli ingredienti primari vengono mescolati all'interno del contenitore lentamente, facendo in modo che le due polveri possano amalgamarsi perfettamente. In seguito, per compattare il composto, occorre versare un litro di acqua calda, ma non bollente, facendo attenzione a girare in modo continuo, con l'aiuto di una spatola, in maniera da ottenere una consistenza compatta e cremosa. Dopo avere mescolato per almeno 10 minuti, la pietra spaccata è pronta, ed è possibile versare il pigmento per la realizzazione dei colori o lasciarla nel suo colore naturale.

A questo punto, bisogna decidere come procedere con l'applicazione poiché, se si vogliono realizzare delle piastrelle, occorre versare il composto all'interno delle formine e lasciare asciugare all'aria aperta per 36-48 ore; se, invece, si vuole distribuire la pietra sulle pareti, occorre utilizzare la spatola.

La pietra spaccata sulle pareti

L'applicazione della pietra spaccata sulle pareti costituisce un grande effetto scenico, visto che anche il muro più anonimo, mediante queste sfumature, si arricchisce immediatamente diffondendo riflessi in tutta la stanza. Con la spatola è possibile spalmare il composto formando una superficie liscia, ideale in bagno o in cucina per agevolare le quotidiane operazioni di pulizia, oppure formando una superficie ruvida ed increspata, molto raffinata per il salotto.

Infine, è possibile scegliere due o più colori ed utilizzarli in maniera alternata, anche con spessori diversi, per un effetto ottico di ampliamento della camera, tecnica suggerita dagli arredatori di interni per gli spazi dalle dimensioni molto ridotte.

Altri articoli di "Redazionali"
Redazionali
12/08/2019
Le spese da affrontare per un funerale. Di fronte a un evento tragico come la morte, ...
Redazionali
09/08/2019
Appuntamento sabato 10 agosto a partire dalle ...
Redazionali
31/07/2019
La quantità di nuova potenza di energia rinnovabile in tutto il mondo si è ...
Redazionali
30/07/2019
La confusione tra liquori e distillati è un errore diffuso, che possiamo ...
Dopo il caso di Bibbiano, si è acceso un faro sugli affidi in tutta Italia. Abbiamo ascoltato un professore ...
clicca qui