Non è Gallipoli, al Picador Village arriva M¥ss Keta

domenica 11 agosto 2019

Risponde al nome di Non è Gallipoli la festa di oggi al Picador Village di Taviano, a due chilometri dalla Città Bella.

Il format, alla sua terza edizione, promette di trasformare le città in cui approda ridisegnando il loro immaginario. Dopo le tappe di Lecce e Guagnano, il party approda nella Città Bella riconfermando il clima anticonvenzionale, ricercato ed esotico, queer, obliquo alle logiche classiche della movida. Non è Gallipoli raduna nella sua line up artisti e musicisti celebri per aver sdoganato preconcetti e tabù sulla scena contemporanea italiana. Prima tra tutti, M¥SS KETA, punta di diamante della serata che si apre a partire dalle 22. Performer situazionista, rapper dall’attitudine punk, icona pop e diva definitiva, dal 2013 M¥SS KETA infiamma i palchi dei maggiori festival e club d’Italia e d'Europa, in un tripudio di tacchi a spillo glitterati, electro, house, rap. Sacerdotessa della notte, i suoi live sono esperienze extrasensoriali, i testi dei suoi album la radiografia delle contraddizioni del nostro Stivale.

Non è da meno Populous, nome de plume di Andrea Mangia, uno dei produttori più brillanti e visionari d'Italia e d’Europa. Dopo l'uscita del suo disco “Azulejos” su Wonderwheel Recordings e una serie di fortunate collaborazioni, fra cui ricordiamo quelle con l'inseparabile M¥SS KETA, Populous affianca al lavoro in studio per l’uscita del nuovo album un’intensa attività di live set per festival e party memorabili.

C’è attesa per la performance di OpaOpa aka Invasioni Balcaniche, gruppo nato nel 2011 dall’incontro della poeta/performer Jonida Prifti e della musicista/compositrice Iva Stanisic. Negli ambienti romani sono note per il loro set ricchi di basi elettro punk, spruzzate di techno, turbo folk post Tito, new wave slava e synth pop. La loro anima balcanica le ha portate a esibirsi sui palchi di Santarcangelo, Ex Dogana, Short Theatre, Angelo Mai e Fanfulla. Il brano Vandal è anche la colonna sonora ufficiale del film Normal - film diretto da Adele Tulli selezionato al Berlinale international festival.

Per la prima volta in Puglia, Virginia W., ideologa del potere delle feste come momento di comunione universale. Per le realtà che ha fondato a Milano e dintorni hanno in comune una matrice popolare di puro divertimento e liberazione del corpo e dell’anima da ogni tipo di gabbia. I suoi set sono una ricerca costante e continua ibridazione tra generi, viaggi sonori che attraversano correnti underground e influenze mega pop.

Chiude la line up Protopapa. Dj, party promoter e party monster, il suo ultimo progetto si chiama Drama Milano, un cabaret mensile dai contenuti altamente queer.

Non è Gallipoli è realizzato in collaborazione con Fuck Normality Festival e Picador Village, e con il sostegno di Meltin’Pot, Salento Rainbow Film Fest, LeA-Liberamente e Apertamente, Arcigay Salento.

Gli artwork sono firmati da Odd Arts.

Start: ore 22

Ingresso: 12 €

Info: fnfestival@gmail.com

 

Altri articoli di "Spettacoli"
Spettacoli
17/08/2019
L’ex voce dei Pooh torna in concerto nel Salento, dopo la tappa di Scorrano, ...
Spettacoli
16/08/2019
Domani 17 agosto sarà l’ultimo giudice di The Voice of Italy, Guè ...
Spettacoli
15/08/2019
Hit parade tour con Demo Morselli e Marcello Cirillo venerdì 16 agosto ad Alezio, ...
Spettacoli
12/08/2019
Martedì 13 agosto per il Sottosopra Fest un grande show sul palco del Pala Live di ...
Dopo il caso di Bibbiano, si è acceso un faro sugli affidi in tutta Italia. Abbiamo ascoltato un professore ...
clicca qui