Piano antixylella, ministra Lezzi "conferma" i 300 milioni ma manca la firma di Centinaio

venerdì 9 agosto 2019

Nell’incontro in prefettura la rappresentante del governo ha confermato la promessa degli investimenti ma per renderli effettivi serve la firma anche del ministro Centinaio.

Sul caso xylella, il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, presente al tavolo convocato stamattina in prefettura a Lecce con le associazioni agricole, la Regione e i sindaci della provincia, ha confermato i 300 milioni di euro, stanziati per il rilancio dell'olivicoltura. Ma la stessa rappresentante del governo ha aggiunto che tutto dipende dal ministro delle Politiche agricole, Gianmarco Centinaio.

Uno scenario, dunque, non scontato vista la crisi di governo, annunciata ieri. “Di sicuro – ha chiarito Lezzi sul piano anti xylella - la mia firma e quella del ministro Di Maio non mancheranno. Se resterà questo Governo per gli affari correnti, allora speriamo che Centinaio batta un colpo".

"Se invece arriverà un altro Governo - prosegue - noi lasceremo tutto il lavoro fatto e ci sono le risorse, sono state già stanziate, così mi auguro che non ci siano ostacoli a procedere perché dall'1 gennaio 2020 questo territorio ha diritto a spendere immediatamente questi soldi".

L’incontro è avvenuto a porte chiuse e ha visto le critiche di numerose associazioni ambientaliste, rimaste fuori.

  

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
16/08/2019
A darne notizia è Coldiretti Puglia: alberi ...
Economia e lavoro
15/08/2019
I presidenti regionali di Fratelli d’Italia e ...
Economia e lavoro
14/08/2019
Aiuti agli olivicoltori, crisi agrumicola e dei vivaisti, ...
Economia e lavoro
13/08/2019
Coldiretti Puglia lancia l’allarme sugli effetti negli allevamenti: meno 15% di ...
Dopo il caso di Bibbiano, si è acceso un faro sugli affidi in tutta Italia. Abbiamo ascoltato un professore ...
clicca qui