Castrì, dal 26 al 29 luglio torna "Marangiane in festa"

giovedì 25 luglio 2019

Tutto pronto per la 19esima edizione della manifestazione dedicata alle specialità a base di melanzane.

Dal 26 al 29 luglio Castrì di Lecce è pronta ad accogliere tantissimi visitatori da ogni dove per far degustare tante prelibate specialità a base di melanzana nella 19esima edizione di Marangiane in Festa.

Anche quest’anno, la Pro Loco di Castrì si prepara ad organizzare quattro serate ricche di gusto, musica e novità gastronomiche: piazza Paperi a Castrì sarà ancora una volta il regno dell'ortaggio estivo più versatile in assoluto, la melanzana.

I volontari Pro Loco studiano e ricercano per ogni edizione nuove combinazioni di gusto mantenendo ovviamente invariate le ricette più amate come la classica parmigiana e le sagne 'ncannulate fatte in casa con l'impasto di melanzane e le polpette di melanzana. Tra le novità, le bruschette della nonna con pane abbrustolito e melanzane saltate a strisce con pomodoro e aglio, i saltimbocca ripieni di prosciutto e scamorza affumicata avvolti nelle melanzane, impanate e fritte, che si potranno assaggiare dal venerdì alla domenica mentre, nell’ultimo giorno, lunedì 29 luglio, si potrà provare la novità dello strudel di melanzane, vincitori di un contest realizzato lo scorso 7 giugno alla presenza di una giuria di giornalisti del territorio che hanno assaggiato e votato i piatti presentati. Una pasta sfoglia con all’interno un ripieno composto da melanzane fritte, carne macinata, menta e besciamella va a comporre lo strudel salato che ha trionfato all’anteprima della sagra.

A coronare l'atmosfera festosa delle quattro serate, c’è una fitta programmazione musicale che farà divertire e ballare: venerdì 26 i live si aprono con Antonio Castrignanò, il musicista salentino, voce e tamburo della Notte della Taranta, che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Stewart Copeland, Mauro Pagani, Giuliano Sangiorgi, Goran Bregovic e molti altri divenendo nel tempo uno dei personaggi simbolo della riscoperta tradizione musicale del Salento.

Sabato 27 spazio all’energico divertentismo dei Rewind, un gradito ritorno sul palco di Piazza Paperi per ballare sulle più celebri hit dance del passato.

Domenica 28 è il turno degli Scianari, band originaria di Cannole che innalza la tradizione nei tanti concerti in giro per la Puglia e non solo raccontando il Salento attraverso le sue radici. Lunedì 29, infine, Folkalore e I Calanti concludono la quattro giorni: i Folkalore porteranno sul palco la loro interpretazione del folk salentino con un concerto dinamico e divertente da cantare e ballare insieme, dai classici di Bruno Petrachi ai loro inediti; I Calanti, poi, rinnovano la tradizione musicale di famiglia all’insegna della passione viscerale per la cultura e le tradizioni popolari del Salento.

Altri articoli di "Castrì"
Castrì
13/01/2020
Il materiale esplodente era utilizzato per fabbricare ...
Castrì
12/01/2020
Danni anche alle case vicine: sul posto vigili del fuoco e operatori del 118 Una forte ...
Castrì
31/12/2019
Il 2019 sarà ricordato come l'anno del ...
Castrì
24/12/2019
La polizia provinciale comunica il piano di prevenzione con autovelox, telelaser e ...
Oggi parliamo del problema della pseudocompetenza, un complesso sociale di cui Petruska Clarkson, psicologa componente ...
clicca qui