In manette sindaco leghista di Apricena, avrebbe favorito imprenditore amico

martedì 23 luglio 2019
L'indagine della Procura di Foggia ha portato all'arresto di altre due persone.

Il sindaco di Apricena, Antonio Potenza è stato arrestato nell'ambito di una indagine della procura di Foggia su presunte irregolarità nelle gare per l'aggiudicazione di commesse pubbliche. Potenza, esponente della Lega, è stato arrestato insieme ad un altro amministratore pubblico e ad un imprenditore. L'ordinanza cautelare riguarda in tutto 15 persone: gli altri 12, tra pubblici ufficiali e professionisti, sono stati sottoposti a misure di natura interdittiva.
Le indagini sono state condotte dalla guardia di finanza e sono partite da una denuncia su presunte irregolarità nelle gare d'appalto nelle quali sarebbe stato favorito un imprenditore molto vicino al sindaco Potenza. Nel corso delle indagini sono stati accertati reati di natura fiscale, fatturazione per operazioni inesistenti, false dichiarazioni di redditi. I militari avrebbero anche accertato un episodio di concussione.

Fonte: Ansa

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
12/12/2019
    Un servizio coordinato per il controllo ...
Cronaca
12/12/2019
I migranti arrivati in Grecia dalla Turchia soggiornavano ...
Cronaca
11/12/2019
Rintracciano il ladro che le aveva sottratto poco prima il ...
Cronaca
11/12/2019
Paura a bordo e un ritardo di nove ore per il decollo ...
La mortalità a causa delle patologie cerebrovascolari è ancora troppo alta, senza contare che sono la ...
clicca qui