15 best practices per risparmiare davvero in casa

giovedì 18 luglio 2019

Ecco quindici buone pratiche quotidiane per non sprecare più un centesimo.

A fine mese in ogni casa e in ogni famiglia ci si confronta con quanto è rimasto dello stipendio. Le spese da sostenere sono tante e, se non si ha un piano, tenerle sotto controllo è impossibile. Il primo pensiero della maggior parte delle persone è dover rinunciare ad ogni sfizio, ma non è vero: prestando attenzione a tutti gli ambiti della gestione economica, è possibile risparmiare più di quanto si pensi. Ecco dunque 15 consigli utili per non sprecare più un centesimo, stilati secondo le guide generali di
impianti.tech.

 

 

 

 

 

 

 

1.      Il budget settimanale

È impossibile far quadrare i conti senza un'idea precisa di quanto si ha a disposizione. Nel momento in cui prendete lo stipendio, fate i calcoli: detraete dalla cifra iniziale i soldi che serviranno per le bollette e le spese fisse. Constatate quanto rimane e dividete il risultato per quattro: ecco il vostro budget settimanale.

 

 

 

 

 

 

 

2.      Usare una carta prepagata

Restare dentro il budget stabilito può essere difficile se avete sempre con voi la carta di credito. Per porre il limite a tutti gli effetti, trasferite il budget settimanale su una carta prepagata, e non toccate più la carta di credito.

 

 

 

 

 

 

 

3.      Risparmiare sulla luce

Per risparmiare sulla luce, il primo consiglio è quello di sostituire le lampadine normali con delle lampadine a LED. Hanno un costo leggermente superiore, ma le lampade a LED consumano molta meno energia elettrica, oltre ad avere una durata nettamente superiore e ad essere più luminose.
Fondamentale, per risparmiare sulla luce, è l'uso che si fa quotidianamente dell'energia elettrica: si consiglia di staccare la spina degli elettrodomestici che non sono in uso (tv, console per i videogiochi, computer, perché, anche se spenti, sono in modalità stand-by e consumano energia); ricaricare le proprie apparecchiature elettroniche, come smartphone, pc e tablet, solo quando completamente scarichi; optare per elettrodomestici di classe energetica ad alto risparmio (classe A o superiori).

 

 

 

 

 

 

 

4.      Risparmiare sull'acqua

Per risparmiare sull'acqua una grande differenza la fanno gli elettrodomestici. Esistono ad esempio lavatrici a basso consumo di acqua che ne riducono lo spreco, e poi bisogna sempre mettere in funzione la lavastoviglie soltanto quando è piena, non solo per il bene delle proprie tasche ma anche per risparmiare su un bene prezioso come l'acqua. Anche sostituire il rubinetto a flusso continuo con un rubinetto a doccia aiuterà a ridurne il consumo.

 

 

 

 

 

 

 

5.      Risparmiare sul gas

Il segreto per risparmiare sulla bolletta del gas sta nel mantenere la giusta temperatura dentro casa, riducendo il bisogno di ricorrere a sistemi di raffreddamento e riscaldamento. Affinché la casa mantenga una temperatura piacevole, sia nei mesi caldi che in quelli freddi, deve essere ben isolata: se la vostra non lo, è potreste prendere in considerazione un cappotto termico (che ha un costo iniziale importante, ma comporterà un risparmio costante nel tempo sulle bollette); controllare gli infissi, perché spesso sono porte e finestre a lasciar entrare gli spifferi che compromettono la temperatura interna; installare un termostato che fa sì che i termosifoni si spengano automaticamente una volta raggiunta la temperatura ideale.

 

 

 

 

 

 

 

6.      Risparmiare sulla spesa

È facile spendere troppo al supermercato, ma facendo la spesa in maniera responsabile si può risparmiare tanto ogni mese. È importante non fare spesa in maniera impulsiva o comprando cose di cui non c'è necessità: stilate una lista alla quale attenervi, resistendo alle tentazioni del momento. Ogni supermercato propone offerte ogni settimana, quindi prendetevi il tempo di controllare quelle dei supermercati della vostra zona e recatevi dove più conviene. Attenzione alle marche più famose: spesso costano il doppio degli altri prodotti, ma il sapore o la qualità non cambiano affatto. Frutta e verdura costano drasticamente meno dai fruttivendoli, soprattutto a fine giornata quando, per evitare che si rovini, la merce viene venduta a metà prezzo o meno.
Infine, piante aromatiche e alcune varietà di frutta e verdura possono essere coltivate facilmente anche in vaso (se non disponete di un giardino). Coltivarle in casa, oltre che un hobby rilassante e piacevole, farà sì che non dobbiate più comprare quei prodotti.

 

 

 

 

 

 

 

7.      Risparmiare in cucina

Il risparmio passa anche attraverso la riduzione degli sprechi, ed una grande quantità di sprechi avviene proprio in cucina e a tavola, tra cibi che vanno a male prima di essere consumati e porzioni di pasti che vengono buttati. Tali sprechi si possono ridurre evitando di comprare troppa roba in una volta sola (meglio piuttosto fare la spesa più volte alla settimana), congelando i prodotti freschi che non verranno consumati subito ed evitando di cucinare in maniera troppo abbondante.

 

 

 

 

 

 

 

8.      Il frigo

Persino il modo in cui utilizzate il frigo può aiutarvi a risparmiare: ogni ripiano infatti ha un consumo diverso, adatto ad una specifica categoria di cibo. In basso vanno la carne e il pesce, al centro uova, latticini e prodotti che vanno in frigo dopo l'apertura, in alto frutta e verdura, mentre sullo sportello vanno le bevande.

 

 

 

 

 

 

 

9.      Risparmiare sulla pulizia

I detersivi sono tra le cose più costose che vengono acquistate regolarmente, anche perché ne esistono per ogni tipo di superficie. Ma sono veramente necessari? Per rimuovere la polvere può bastare un buon panno in microfibra e per l'igiene e la pulizia esistono rimedi casalinghi ben più economici, come l'aceto, acqua calda e il bicarbonato o il sapone di Marsiglia.

 

 

 

 

 

 

 

10.  Il trasporto

Anche gli spostamenti, vostri e dei ragazzi che vanno a scuola, sono una sostanziosa spesa fissa. Se uno o più familiari fanno uso dei mezzi pubblici, l'abbonamento annuale è complessivamente più economico di quello mensile; mentre se nei paraggi ci sono altre persone che compiono lo stesso tragitto (colleghi o compagni di scuola dei vostri figli), potreste proporre la condivisione della macchina, risparmiando sulla benzina.

 

 

 

 

 

 

 

11.  Fare benzina il lunedì

A proposito di benzina, il giorno in cui si decide di fare il pieno fa la differenza: il venerdì è il giorno più costoso della settimana, mentre il lunedì si può risparmiare fino all'1%.

 

 

 

 

 

 

 

12.  No ai prodotti monouso

Per ridurre gli sprechi, evitate di acquistare prodotti che si usano una volta sola, come i panni mono-uso per rimuovere la polvere, guanti usa e getta, stoviglie di plastica...

 

 

 

 

 

 

 

13.  No alle spese compulsive

Capita a tutti di fare un giro per negozi solo per dare un'occhiata, ma quante volte tornate a casa avendo fatto spese fuori programma? Evitate questo rischio andando per negozi o sui siti che vendono online soltanto quando avete veramente bisogno di qualcosa.

 

 

 

 

 

 

 

14.  Accorgimenti quotidiani

Usare lavatrice/lavastoviglie nelle ore notturne; usare borse di stoffa per tutte le spese; annaffiare le piante dopo il tramonto, così l'acqua non evapora.

 

 

 

 

 

 

 

15.  La busta per lo svago

Non bisogna privarsi di qualsiasi sfizio per risparmiare. Calcolate tutte le spese importanti, stabilite una piccola cifra per gli svaghi del mese e conservatela in una busta da lettere o in una scatola, promettendovi di non usare altri soldi che quelli per togliervi qualche sfizio.

Altri articoli di "Redazionali"
Redazionali
21/08/2019
Vivere in camper per una bella vacanza o anche per brevi periodi, per motivazioni ...
Redazionali
13/08/2019
Quando si parla di pietra spaccata non si deve cadere nell'errore di ...
Redazionali
12/08/2019
Le spese da affrontare per un funerale. Di fronte a un evento tragico come la morte, ...
Redazionali
09/08/2019
Appuntamento sabato 10 agosto a partire dalle ...
 In pieno agosto i pediatri stanno riscontrando in molti dei loro piccoli pazienti disturbi ...
clicca qui