Casa smart per tutti: come la domotica è entrata in casa

giovedì 18 luglio 2019

Amazon Alexa Echo e illuminazione: quali impianti sono compatibili?

La tecnologia è entrata a far parte della nostra vita non solo attraverso apparecchi tecnologici, come smartphone, computer e TV, ma rendendo la nostra casa sempre più confortevole e al tempo stesso intelligente. Il termine domotica è utilizzato al fine di identificare un appartamento che sia smart e che si trasforma al fine di adeguarsi alle esigenze quotidiane.

Se, per esempio, si vogliono modificare le luci controllandole in modo innovativo e attraverso la nostra voce, si suggerisce di installare Amazon Alexa Echo e collegarlo a una serie di sistemi di illuminazione intelligenti.

Ma come scegliere i prodotti che sono compatibili con tali realtà? In questa guida andremo ad analizzare i singoli aspetti che vi permetteranno di creare una casa smart in modo semplice.

L'illuminazione intelligente: cosa serve per rendere la casa smart

Per ottenere questo risultato, si consiglia di porre molta attenzione su quelli che sono gli strumenti adatti al fine di avere il giusto risultato. Di seguito elenchiamo gli elementi basilari per avere un controllo sulle luci della casa:

· Amazon Alexa Echo: il primo passo, che è consigliabile fare, è l'acquisto di uno strumento Amazon con assistente vocale Amazon Alexa, finalizzato all'interazione con la casa. Sono ormai molte le evoluzioni della gamma Echo che permettono non solo di fare delle semplici domande ad Alexa, ma di regolare una serie di attività. Inoltre, le ultime versioni prevedono anche la presenza di un mini schermo a cristalli liquidi.

Se, per esempio, avete già alcune versioni di Amazon Echo, allora sarà solo necessario integrare il sistema Alexa. Installarlo è molto semplice dato che, una volta arrivato, non si dovrà fare altro che posizionarlo in un punto preciso della casa e collegarlo alla corrente. In pochissimo tempo accederà alla linea Wi-Fi e sarà possibile farlo interagire con i vari sistemi.

· Rete Wi-Fi: il secondo elemento fondamentale è quello di avere una linea Wi-Fi disponibile. Senza di essa non sarà possibile effettuare nessuna forma di connessione tra Alexa e i sistemi domotici. Infatti, nel momento in cui ordinate qualcosa ad Alexa, la vostra richiesta sarà trasferita al server più vicino di Amazon, che trasmetterà l'ordine al sistema smart della casa. Ciò non è possibile se non vi è un collegamento Internet.

· Lampadine compatibili: infine, ultimo elemento, non meno importante dei precedenti, sono le lampadine intelligenti o anche definite smart. Questa tipologia di strumento luminoso si compone di una luce e di un sistema che si collega alla vostra rete Wi-Fi, permettendo quindi di interagire con Amazon Alexa Echo. In questo modo, nel momento in cui viene dato un ordine ad Alexa, la lampadina eseguirà quello che è stato richiesto.

Quali sono gli impianti compatibili con Amazon Alexa Echo e i modelli

La scelta delle lampadine non è un'operazione facile, dato che in commercio vi sono tantissimi modelli di luci intelligenti. Per questo si suggerisce di fare molta attenzione nel momento in cui si decide di acquistare un kit di luci da integrare con Alexa.

La prima cosa da osservare è la loro compatibilità con i sistemi Amazon. Quasi sempre è indicato al di sopra della confezione in maniera molto chiara e precisa.

Inoltre, sarà possibile scegliere tra una lampadina a basso consumo oppure le nuove luci a LED che combinano la possibilità di avere una qualità luminosa molto elevata con un consumo energetico ridotto. Ovviamente il costo sarà leggermente maggiore.

Per questo è importante essere decisi su quale siano le destinazioni delle luci e come gestire la nuova casa intelligente.

I modelli compatibili con Alexa sono differenti. Tra quelli più diffusi, ritroviamo:

· Philips Hue: la Philips ha creato un sistema domotico che, attraverso un bridge che si collega alla rete Wi-Fi, permette di gestire fino a 50 lampadine. In commercio è presente già un kit base chiamato Starter Kit, nel quale sono presenti una serie di luminarie e il sistema di connessione. Il protocollo utilizzato è quello ZigBee che permette di far funzionare ogni prodotto della serie Philips Hue con i sistemi di Amazon Alexa Echo.

· Ikea Tradfri: le luci smart Ikea sono sistemi intelligenti che si adattano in modo perfetto nella creazione di una casa domotica e facilmente collegabili con Alexa. Sono presenti lampadine, applique, faretti e luci a LED. Per poterli connettere con Alexa, sarà necessario collegare le lampadine a un Gateway che viene venduto a parte. Anche il sistema Tradfri si basa sul protocollo ZigBee che permette di trasmettere i messaggi da una luce all'altra.

· Osram: è una storica società tedesca specializzata nella produzione di sistemi di illuminazione. Negli ultimi anni ha creato un settore specifico che prende il nome di Ledvance, ideato al fine di offrire una serie di prodotti smart compatibili con i sistemi domatici di Amazon. Anche in questo caso, ci si è affidati al protocollo ZigBee che offre una sicurezza in ambito di collegamenti e che, attraverso un Gateway, permette di collegare le singole luci alla rete Wi-Fi.

Le lampade Osram sono consigliabili, dato che sono economiche e l'ultima linea di prodotti Smart+ è molto adatta alle versioni moderne di case da modernizzare.

· Xiaomi Yeelight: la casa produttrice è la Xiaomi, un colosso cinese specializzato nella produzione di luminarie. I modelli sono sia a luce bianca che colorata. Il sistema inizialmente non era strutturato per supportare il protocollo di Alexa, ma in breve tempo la casa cinese si è adattata, permettendo all'app fornita con il sistema, di interagire anche con i sistemi di Amazon più evoluti.

· Koogeek: è una casa che ha pensato non solo al futuro ma anche al passato. Infatti, ha creato un accessorio che vi permette di trasformare ogni vecchia lampadina in un sistema domotico. Si chiama Socket e viene applicato tra la vecchia luce e la luminaria. Lo strumento si collega al sistema Wi-Fi e permette quindi, attraverso Alexa, di interagire con le luci. Inoltre sono previste una serie di lampadine intelligenti di ultima generazione, sia a LED che a risparmio energetico, comodamente collegabili direttamente ad Amazon Echo.

I vantaggi di utilizzare un impianto compatibile

Installare Amazon Alexa Echo in combinazione con delle luminarie intelligenti, può esservi vantaggioso per trasformare la vostra casa. Grazie alla combinazione di queste due realtà, si potrà:

·  avere l'illuminazione più adatta: quella che si adatta alle varie esigenze. Spesso, in alcune camere o zone della casa, sarà necessario avere più luce, in altre invece una visione più soffusa. Tutto è regolabile grazie al sistema di Alexa;

· personalizzare gli ambienti: le nuove luci intelligenti hanno la possibilità di combinare il colore bianco con altre tonalità. Questo permetterà di personalizzare ogni singolo ambiente della casa in modo più adatto;

· gestione della casa in maniera intelligente: Amazon Alexa Echo illumina gli ambienti in maniera intelligente, rendendo ogni luogo unico e al contempo permettendo di risparmiare luce. 

Altri articoli di "Redazionali"
Redazionali
13/08/2019
Lo stile Shabby chic ha preso molto piede negli ultimi anni, grazie ad ambienti ...
Redazionali
07/08/2019
Ogni volta che la ormai nota bolla Bitcoin crea scalpore e finisce in prima pagina per ...
Redazionali
19/07/2019
Tutte le novità introdotte dalle auto ibride ed ...
Redazionali
05/07/2019
Appuntamento il 13 e 14 Luglio con la quarta edizione ...
Dopo il caso di Bibbiano, si è acceso un faro sugli affidi in tutta Italia. Abbiamo ascoltato un professore ...
clicca qui