È morto Torquato, l’agnello che si credeva un cane

lunedì 15 luglio 2019

Un blocco intestinale è stato fatale all’animale, adottato da una volontaria e diventato parte di una famiglia di 20 cani.

Torquato è morto. L’agnellino, destinato al macello, salvato e affidato ad una volontaria che lo ha cresciuto come un animale domestico, non ha superato un blocco intestinale che lo ha ucciso nelle scorse ore.

Salvato poco prima di arrivare al macello nel periodo pasquale, ha vissuto felicemente in una affollata famiglia insieme alla sua mamma umana, e a ben 20 cani. Cresciuto in tutto e per tutto come fosse un animale domestico, dormiva sul divano o nella cuccia, giocando allegramente.

La storia, sicuramente originale, arriva da Carmiano. Come racconta la stessa proprietaria, Emy Ponzini, l’agnellino era stato ritrovato in aperta campagna con le zampe legate. Le guardie ecozoofie dell’Enpa, che si erano occupate del recupero, glielo avevano affidato perché se ne prendesse cura. Da lì in poi, quello che doveva essere un affido momentaneo, era diventata una vera e propria adozione del cuore: allattato e coccolato, l’agnellino Torquato si era adattato alla nuova vita, fino ad assumere le abitudini domestiche.

Altri articoli di "Animali"
Animali
23/10/2019
Domenica 27 ottobre il Museo di Storia naturale del Salento ...
Animali
17/10/2019
Un enorme branco di delfini saluta una bellissima giornata ...
Animali
13/10/2019
Gli animali, al momento del sequestro, erano in una ...
Animali
05/10/2019
Il racconto dei responsabili di Sos Fauna Calimera ...
Sovrappeso e obesità sono grandi problemi che colpiscono sempre più bambini (con percentuali preoccupanti ...
clicca qui