Semina il panico in strada con l'auto e viene fermato: nel bagagliaio 15 kg di droga

lunedì 15 luglio 2019

Arrestato un 27enne originario del foggiano, fermato all’altezza di Brindisi.

Correva con l’auto a folle velocità in strada, nonostante la pioggia battente: si è attirato così le attenzioni di molti automobilisti, che hanno segnalato ai carabinieri l’atteggiamento spericolato di un 27enne, originario di Cerignola, sulla Ss 379. E, quando i militari sono riusciti a fermarlo, dal bagagliaio della sua Fiat Bravo, sono spuntati ben 15 kg di droga.

Finisce in manette dunque Luigi Direda, fermato dagli uomini del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Brindisi per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente.

Come detto, a far partire l’operazione le manovre spericolate dell’uomo sull’asfalto viscido, che costituivano un serio pericolo per la circolazione stradale. I carabinieri riuscivano a bloccare il veicolo lungo la complanare della Strada Statale 16 allo svincolo per il Rione S.Elia di Brindisi.

Nel corso del controllo, l’uomo ha sin da subito evidenziato segni di insofferenza, apparendo nervoso e agitato: per questo motivo è stato dapprima sottoposto a una perquisizione personale nel corso della quale non è stato rinvenuto nulla, estesa successivamente alla vettura.

Nel portabagagli e precisamente occultata nell’alloggiamento della ruota di scorta, è stata rinvenuta una borsa da calcio, con all’interno 15 involucri in cellophane contenenti sostanza stupefacente del tipo “hashish”, per un peso complessivo di 15,215 chilogrammi. L’uomo si trova nel carcere di Brindisi.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
12/12/2019
L'operazione "Sestante" ricostruisce le fila del traffico di esseri umani che ...
Cronaca
11/12/2019
Rintracciano il ladro che le aveva sottratto poco prima il ...
Cronaca
11/12/2019
Paura a bordo e un ritardo di nove ore per il decollo ...
Cronaca
11/12/2019
Con delle grosse mazze hanno mandato in frantumi la porta ...
La mortalità a causa delle patologie cerebrovascolari è ancora troppo alta, senza contare che sono la ...
clicca qui