Cinque pitbull in libertà uccidono 2 cagnolini e seminano il panico: denunciati i proprietari

venerdì 12 luglio 2019

Paura a Villa Castelli, nella provincia di Brindisi: i 5 cani hanno girovagato a lungo in paese prima di essere accalappiati.

Uccidono due meticci e seminano il panico in città: momenti di tensione ieri mattina a Villa Castelli, nella provincia di Brindisi, dove 5 pitbull di grossa taglia hanno girovagato in libertà in paese, azzannando a morte due cagnolini e seminando il panico tra i passanti. Denunciati i proprietari, un uomo e una donna del posto,
 per il reato di “uccisione di animali”.

Scappati dal cortile di casa, i cinque cani si sono imbattuti in due cani più piccoli, privi di microchip, e dopo averli circondati li hanno aggrediti uccidendoli. Vani si sono purtroppo rivelati i tentativi di alcuni cittadini di allontanare il branco dei cani aggressori.

I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno subito attivato il servizio veterinario per la constatazione del decesso degli animali e il personale dell’area randagismo per il rintraccio e la cattura dei cinque cani che nel frattempo hanno girovagato pericolosamente per le strade di Villa Castelli, incutendo timore tra i cittadini. Nella tarda mattinata, i militari sono riusciti ad attirare gli animali all’interno di un cortile privato, molto distante dal luogo dell’aggressione, consentendo al personale dell’ASL di procedere alla loro cattura. I molossoidi accalappiati sono stati posti in sequestro e affidati a un canile privato. Le carcasse degli animali morti sono state smaltite a cura del servizio veterinario. Ai proprietari dei cani sequestrati verranno altresì elevate sanzioni amministrative relative assenza del microchip. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
18/11/2019
La Guardia Costiera di Otranto ha emanato un'ordinanza di ...
Cronaca
18/11/2019
La circostanza lamentata da una mamma in diretta ...
Cronaca
18/11/2019
Stretta sui controlli a Surbo: 3 arresti in una ...
Cronaca
18/11/2019
Continuano gli interventi di rifacimento del manto stradale di alcune vie della ...
L’équipe del professor Carlo Foresta da diverso tempo sta studiando gli effetti di alcuni materiali con ...
clicca qui