Scorrano, un "borgo da scoprire" che si "veste" di Medioevo

mercoledì 10 luglio 2019

Si chiama “Scorrano, un borgo da scoprire” l’evento in programma nel comune salentino: oggi a Lecce la presentazione dell’evento.

È stato presentato questa mattina a Palazzo Adorno “Scorrano, un borgo da scoprire”, evento organizzato dalla Pro Loco di Scorrano e patrocinato da Provincia di Lecce, Comune di Scorrano, Scuola di specializzazione in Beni Archeologici “Dinu Adamesteanu” dell’Università del Salento, UNPLI Puglia.

Ad illustrare i particolari dell’iniziativa culturale sono intervenuti Andrea Romano, componente dello staff del presidente della Provincia di Lecce, Pietro Palumbo, presidente della Pro Loco di Scorrano, Carmelo Presicce, vice sindaco di Scorrano, con l’assessore al centro storico Adriana Maraschio, Angelo Lazzari, responsabile della progettazione Pro Loco di Puglia, con Rocco Sparascio, presidente provinciale Pro Loco, Giuseppe Sarcinelli, del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento, Gianluca Vero, storico dell’arte e Daniela Cesari, archeologa.

La manifestazione “Scorrano, un borgo da scoprire” punta a valorizzare il centro storico di Scorrano e ad attrarre turisti in questo Comune dell’entroterra salentino attraverso la narrazione teatralizzata della sua storia, della sua cultura e dei suoi beni enogastronomici.

Tra le tante le iniziative originali in programma, che faranno fare un tuffo nella storia: sabato 13 luglio, a partire dalle ore 21, presso il Convento dei Padri Cappuccini, a Scorrano, una cena medievale teatralizzata con pietanze tipiche dell’epoca preparate dallo chef Mirko Monteduro, e lo studio del menu a cura dell’archeologa Daniela Cesari.

La seconda, domenica 21 luglio, a partire dalle ore 19, nel centro storico di Scorrano, con la rievocazione medievale, con il corteo storico con figuranti in abiti d’epoca, sbandieratori e giocolieri, la cerimonia della presa di possesso del feudatario, il mercato artigianale medievale, giochi medievali dedicati ai ragazzi, il Torneo di arcieria.

“È una iniziativa che reca in sé elementi di valore”, dichiara il componente dello staff del presidente della Provincia Andrea Romano, “e che al contempo necessità di avere un supporto scientifico. Con queste due suggestive giornate è evidente la voglia di sentirsi parte di una Comunità che non dimentica le proprie radici, e proprio da queste tenta di recuperare una nuova idea di Comunità stessa. Quelle messe in campo dalla Pro Loco, e da tutti gli altri soggetti che hanno reso possibile questa iniziativa, sono una serie di operazioni importanti, che intendono recuperare e preservare storia ed identità”.

“Scorrano, un borgo da scoprire, è una offerta culturale complessiva, una vera e propria operazione di Comunità, che intende recuperare le proprie tradizioni ed offrirle al territorio". 

 

Altri articoli di "Cultura"
Cultura
14/11/2019
Venerdì 15 novembre, alle ore 16.00, presso il ...
Cultura
13/11/2019
Ogni giovedì microfono aperto per l’Archivio ...
Cultura
08/11/2019
Al Forum per il diritto allo studio tenutosi oggi a Lecce ...
Cultura
07/11/2019
Venerdì sera il sipario del Politeama Greco di Lecce si aprirà per lasciar ...
L’équipe del professor Carlo Foresta da diverso tempo sta studiando gli effetti di alcuni materiali con ...
clicca qui