L'importanza della ricerca clinica, una salentina porta la battaglia in Parlamento

giovedì 27 giugno 2019

Celeste Cagnazzo, presidente dell'associazione scientifica Gidm, è una delle promotrici di un convegno che si terrà presso l'aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati.

La ricerca clinica rappresenta un momento fondamentale per la promozione della salute nel Paese, per la possibilità di proporre e testare le più recenti innovazioni, e più in generale di fornire un impulso alla appropriatezza degli interventi sanitari. La legge 3/2018 ha tra i suoi principali obiettivi il riordino della normativa riguardante la ricerca clinica, e come tale rappresenta una rilevante opportunità di adeguamento del sistema di ricerca nel nostro Paese, per valorizzare le potenzialità esistenti e accrescerne la competitività in un panorama sempre più globalizzato e complesso.

A oltre un anno dall’entrata in vigore della legge, e in prossimità della definizione dei decreti che ne dovrebbero dare piena attuazione, si confrontano gli attori politico-istituzionali e gli operatori del sistema, per discutere alcuni fra i più rilevanti aspetti proposti dalla Legge 3/2018 e lo stato dell’arte della sua implementazione. In tale prospettiva le associazioni scientifiche GIDM (Gruppo Italiano Data Manager), AFI (Associazione Farmaceutici dell’Industria) e FADOI (Società Scientifica di Medicina Interna)hanno promosso un convegno dal titolo “Ricerca clinica in Italia - Stato dell’arte della Legge 3/2018” che si svolgerà presso l’aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati il giorno 27 Giugno 2019, e per il quale è attesa la più ampia partecipazione del mondo politico-istituzionale, di quello scientifico, e dei cittadini e dei pazienti.

A promuovere battaglia in Parlamento, a nome di tutti i ricercatori Italiani, la salentina Celeste Cagnazzo, presidente del GIDM (Gruppo Italiano Data Manager). Nel comitato organizzatore anche Lorenzo Cottini, General Manager di High Research e Coordinatore del Gruppo di Lavoro Ricerche Cliniche di Afi; e Oriana Nanni, direttrice dell’Unità di Biostatistica e Sperimentazioni Cliniche, Irccs Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori.

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
18/07/2019
Dopo l’assegnazione dello studio di ...
Sanità
11/07/2019
Ha interrotto farmaci e pasti per due volte ma l'esame ...
Sanità
04/07/2019
Presidi Sanitari Estivi già attivi dal 15 giugno scorso. Varato il programma ...
Sanità
03/07/2019
Dall’Asl Lecce assicurano che i macchinari torneranno ...
Il ginecologo Fabrizio Totaro Aprile, attivo nell’Unità Operativa dell’Ospedale “Vito ...
clicca qui