Acque cristalline a Leuca, revocato il divieto di balneazione

mercoledì 26 giugno 2019

Il tratto di mare interessato allo sversamento non presenta problemi di inquinamento: i valori sono addirittura al di sotto della media.

Le analisi dell’Arpa, effettuate nelle scorse ore, hanno dato l’ok: le acque del mare di Leuca sono tornate balneabili. L’emergenza, scattata nel pomeriggio di sabato, con la rottura delle condutture di via Gorizia e lo sversamento in mare dei liquami è rientrata. Grazie alle correnti marine e al vento di tramontana, le acque sono risultate pulite e limpide, con valori addirittura, al di sotto della norma.

A causare la rottura, che ha provocato anche l’apertura del manto stradale, la pressione dei liquami e l’insufficiente lavoro dell’impianto di sollevamento che non è riuscito a gestire il flusso all’interno dei tubi.

Il sindaco Santo Papa aveva dovuto vietare la balneazione nel tratto di mare prospiciente il lungomare Cristoforo Colombo, tra la cosiddetta Torre dell’Omo morto e via Siena per evitare conseguenze di tipo sanitario più gravi. 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
15/07/2019
È stato il sindaco Salvatore Albano a dare la ...
Ambiente
15/07/2019
Comunicato da parte dell’Atc di Lecce che prova a ...
Ambiente
14/07/2019
Il commento del sindaco dopo il nuovo grave rogo che ha ...
Ambiente
13/07/2019
I dati di Legambiente sarebbero incompatibili con quelli ...
Nel reparto di Chirurgia plastica (ma non solo) ogni estate è una lotta per evitare di allungare le liste ...
clicca qui