Acque cristalline a Leuca, revocato il divieto di balneazione

mercoledì 26 giugno 2019

Il tratto di mare interessato allo sversamento non presenta problemi di inquinamento: i valori sono addirittura al di sotto della media.

Le analisi dell’Arpa, effettuate nelle scorse ore, hanno dato l’ok: le acque del mare di Leuca sono tornate balneabili. L’emergenza, scattata nel pomeriggio di sabato, con la rottura delle condutture di via Gorizia e lo sversamento in mare dei liquami è rientrata. Grazie alle correnti marine e al vento di tramontana, le acque sono risultate pulite e limpide, con valori addirittura, al di sotto della norma.

A causare la rottura, che ha provocato anche l’apertura del manto stradale, la pressione dei liquami e l’insufficiente lavoro dell’impianto di sollevamento che non è riuscito a gestire il flusso all’interno dei tubi.

Il sindaco Santo Papa aveva dovuto vietare la balneazione nel tratto di mare prospiciente il lungomare Cristoforo Colombo, tra la cosiddetta Torre dell’Omo morto e via Siena per evitare conseguenze di tipo sanitario più gravi. 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
19/10/2019
Il consigliere pentastellato presenterà ...
Ambiente
17/10/2019
Torna Quartieri Puliti - Curiamo insieme la città, ...
Ambiente
15/10/2019
 I controlli a Montesano Salentino hanno portato a ...
Ambiente
13/10/2019
L’iniziativa è partita dai “Cantieri ...
Il piede torto congenito è una malformazione di ossa e articolazioni che colpisce uno o due neonati su mille: ...
clicca qui