"6 ore di Acaya": nel Salento la prima ultramaratona

lunedì 24 giugno 2019

La gara podistica si è tenuta sabato 22 giugno.

Sabato 22 giugno si è tenuta la prima edizione della "6 ore di Acaya", gara podistica organizzata dall’ ASD Liberunning ad Acaya. 
Era la prima volta che il territorio salentino ospitava una gara di Ultramaratona che probabilmente ha rappresentato un momento storico per tutto il podismo del Salento.

Un esordio di grande successo, una prima inaspettata che non ha deluso le aspettative: portare 170 atleti al traguardo in una gara di 6 ore è già di per sè un grande risultato, quando poi questo avviene per un evento alla sua prima assoluta è qualcosa di eccezionale.

La nascita della "6 ore di Acaya" non poteva avere esito più fortunato, un successo che ha sorpreso gli stessi organizzatori già prima del via tanto da dover chiudere anticipatamente le iscrizioni per l'elevato numero di richieste.

La prova pugliese ha confermato una volta di più la crescita delle gare di endurance, sempre più apprezzate soprattutto in contesti come quello scelto dagli organizzatori dell' Asd Liberunning con a capo il suo presidente Mauro Ingrosso, supportato da alcune associazioni podistiche locali sensibili all’importanza di un simile evento per il territorio: ieri Acaya infatti ha accolto almeno 600 persone fra atleti (provenienti da tutta l'Italia), accompagnatori ed altri visitatori incuriositi dalla "particolare" manifestazione. Gli stessi abitanti del posto hanno accolto l’evento con grande entusiasmo, disponibilità e spirito di collaborazione.

Primo a iscrivere il suo nome in un albo d’oro è Giuseppe Mangione, il favorito della vigilia. Il portacolori della Barletta Sportiva, vero specialista di questo genere di competizioni, ha coperto 67,223 km nell’arco di tempo previsto, mentre fra le donne è stata Pamela Greco (Saracenatletica) a primeggiare coprendo 64,940 km, una prestazione di livello assoluto (solo 4 uomini meglio di lei). Da sottolineare la prestazione di Vito Carignani (Action Running Monteroni) che a 76 anni ha corso per ben 41,726 km.

Le premiazioni, effettuate a tarda sera, hanno chiuso la manifestazione, la cui riuscita è dovuta anche all’importante appoggio del Comune di Vernole nella persona del Sindaco Francesco Leo, del Vicesindaco Lucia Papa e dell’Assessore Elisa D’Aprile (presente alla consegna dei premi) e della Polizia Locale con il suo Comandante Antonio Palano.

Numerosi anche gli sponsor che hanno creduto fortemente nell’impresa di realizzare un evento simile. 

Altri articoli di "Altri Sport"
Altri Sport
12/11/2019
Il tempo di prendere fiato e via, Lupiae Team Salento - Montescaglioso: 16-0. Un inizio ...
Altri Sport
12/11/2019
Secondo successo per la formazione maggiore della Showy Boys che milita nel campionato ...
Altri Sport
11/11/2019
Più volte sotto al PalaLosito, la Frata "Andrea Pasca" Nardò si ...
Altri Sport
11/11/2019
Terzo appuntamento con le regate nel campionato “Più vela per ...
Si possono ottenere grandi risultati (compresa la perdita di peso) con un regime alimentare che prevede la riduzione ...
clicca qui