Lettera minatoria al sindaco di Melpignano: "Sei un ladro, crepa"

lunedì 10 giugno 2019

Missiva indirizzata a Ivan Stomeo da ignoti, come accaduto qualche giorno fa a Massimo Manera. Il commento: “Sporgerò denuncia contro le minacce”.

Una lettera minatoria è stata recapitata da anonimi, lo scorso 31 maggio, al sindaco di Melpignano, Ivan Stomeo. Nel testo, riferimenti all’installazione degli autovelox sulla statale 16 e agli incassi delle multe con “l’augurio” che “tu e i tuoi familiari dovete spendere tutti per curare tumori”.

Una vicenda che sia nei contorni, sia nei dettagli della lettera, sembra ricalcare l’intimidazione dello scorso 4 giugno al sindaco di Sternatia, Massimo Manera.

“Nella vita da sindaco - commenta Stomeo - sono tante le difficoltà da affrontare. Il ruolo di primo cittadino è complesso e a tratti logorante, con poca differenza tra un piccolo comune come Melpignano e una grande città come Roma o Milano”.

Stomeo spiega che come i suoi colleghi sindaci bisogna fare del proprio meglio per assicurare benessere e sviluppo alla propria comunità, anche attraverso scelte impopolari, destinatarie di critiche feroci: “Fa parte del ‘mestiere’ – afferma -, lo comprendo, lo accetto, lo ritengo utile. Accetto volentieri ogni genere di critica perché certamente non sono infallibile e dal confronto so di poter sempre apprendere. Però, le offese sono ben altra questione”.

“E se queste – aggiunge - poi prendono la forma di chiara minaccia, anche se farneticante, allora ritengo utile tutelare la mia sicurezza e quella dei miei cari. E per tale ragione che procederò a sporgere denuncia preventiva e doverosa verso ignoti a seguito di questa missiva ricevuta presso la casa comunale. Un’accusa e una minaccia vile, proveniente da persona che non ha il coraggio di mostrarsi, ma che rifugge in un anonimato che appartiene alle peggiori canaglie”.

“A differenza di quanto tale individuo fa con me – ribadisce -, io gli auguro di potersi pentire di simili parole - di una violenza inaudita - e di recuperare il senso del proprio essere persona e cittadino, responsabile verso se stesso e i propri consimili. Anche questo richiede il ruolo di sindaco, ruolo che ogni giorno svolgo con coraggio e responsabilità, grazie anche al fondamentale sostegno quotidiano della mia comunità”.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
16/07/2019
Ancora sangue sulle strade salentine: a perdere la vita una ...
Cronaca
16/07/2019
Il ventennale del gruppo “Kapu Vacanti” si ...
Cronaca
16/07/2019
Il collasso si è riscontrato durante la manutenzione ...
Cronaca
16/07/2019
Oggi a Bari, il tavolo congiunto Acquedotto Pugliese e ...
Con il professor Mauro Minelli, fresco di nomina di responsabile per il SUD Italia della Fondazione di Medicina ...
clicca qui