Messaggi con ingiurie, minacce e audio con spari alla ex: nei guai 28enne

venerdì 24 maggio 2019

Il giovane avrebbe messo in atto una serie di atti persecutori nei confronti della sua ex fidanzata: ora non potrà avvicinarla né comunicare con lei.

Messaggi continui, minacce, molestie e persino audio con il rumore di spari: perseguitava così la sua ex fidanzata, evidentemente non rassegnato alla fine della relazione, il 28enne di Carovigno, sottoposto al divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna.

A notificare la misura coercitiva, su disposizione del Tribunale di Brindisi, sono stati i carabinieri della stazione locale. Il giovane, con condotte reiterate, attraverso il telefono o Facebook, ha molestato e minacciato la donna tanto da causarle un perdurante grave stato di ansia e di paura e a costringerla ad alterare le proprie abitudini di vita.

Così le inviava quotidianamente un cospicuo numero di messaggi, molti dei quali di tipo ingiurioso e minatorio, minacciandola anche di morte, qualora avesse frequentato altre persone, nonché registrando messaggi audio col rumore di esplosione di spari. I comportamenti sarebbero stati commessi con strumenti in un arco temporale che va dal giugno 2017 ad oggi.

Ora dovrà mantenere almeno una distanza non inferiore ai 300 metri dalla donna e dai luoghi che frequenta, con l’ulteriore prescrizione di non comunicare attraverso qualsiasi mezzo con lei. 
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
20/09/2019
Paura in mattinata a Lecce: è stato necessario ...
Cronaca
20/09/2019
La scoperta questa mattina presto. La bottiglia incendiaria ...
Cronaca
20/09/2019
Intervento della divisione di polizia amministrativa e ...
Cronaca
20/09/2019
Il neo parroco di “Santa Maria della Neve”, don ...
Nell’ospedale pubblico di Lecce si pratica la partoanalgesia (ne abbiamo parlato di recente), ma 35 chilometri ...
clicca qui