Aggressione al gazebo della Lega, sette persone denunciate

venerdì 24 maggio 2019

Dai filmati acquisiti, la Digos ha ricostruito la dinamica dei fatti, denunciando sette persone, identificate nei giorni scorsi.

Rispondono di violenza privata aggravata, minacce gravi, pubblica intimidazione e danneggiamento, in concorso, nonché, per alcuni di loro, anche di tentata rapina e lesioni personali aggravate, le sette persone (cinque uomini e due donne) identificate dai poliziotti della Questura di Lecce per il caso dell’aggressione al gazebo della Lega di domenica scorsa.

Come noto, il gruppo aveva fatto irruzione, lo scorso 19 maggio, nella centrale piazza Sant’Oronzo dove, nei pressi dell’Open Space, era stato allestito un banchetto informativo coi vessilli della Lega e, con un’azione fulminea, aveva buttato a terra la struttura, impossessandosi di alcune bandiere e danneggiandole. Non erano mancati insulti e minacce nei confronti dei simpatizzanti del partito. Nella circostanza, era stata colpita al volto, con un pugno, una ragazza minorenne che si trovava nelle vicinanze del gazebo, insieme al padre, davanti al punto informativo.

La disamina dei filmati acquisiti dai vicini impianti di videosorveglianza, collazionata con le dichiarazioni che le vittime hanno reso in sede di denuncia, ha permesso, agli investigatori della Digos, di ricostruire cronologicamente tutte le fasi dell’aggressione e di contestare ad ognuno dei soggetti fermati, provenienti da realtà anarchiche, responsabilità per quanto avvenuto. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
21/08/2019
Gli agenti della polizia hanno agito sotto copertura per 30 ...
Cronaca
21/08/2019
Le fiamme sono state notate sul pavimento del gazebo del ...
Cronaca
21/08/2019
Una lettrice ci scrive e ci mabda le foto della situazione ...
Cronaca
20/08/2019
Lo sbarco spontaneo a Santa Maria di Leuca. Operazione di ...
Il bambino con disturbi dello spettro autistico non comunica, non guarda negli occhi: dà tutta una serie di ...
clicca qui