Nuove ambulanze e navigatori, FSI Usae sollecita la Asl: "Mezzi vecchi, boom estivo alle porte"

giovedì 23 maggio 2019

Le richieste protocollate in una lettera indirizzata ai vertici della Asl di Lecce

Nuove ambulanze e nuovi navigatori satellitari per le Postazioni Seus 118 dell' “Ex Vito Fazzi” e del nuovo “Vito Fazzi” di Lecce. E' quanto chiede in una lettera indirizzata ai vertici della Asl di Lecce Francesco Perrone, segretario territoriale del sindacato FSI-USAE. Il sindacato a nome degli autisti e operatori 118, sollecita un un gara d’appalto per la postazione seus 118 della cittadella della salute (ex Vito Fazzi) e del p.o. V.Fazzi di Lecce. “Quelle in dotazione sono ormai obsolete e per i nuovi navigatori di ultima generazione per i percorsi da effettuare – scrive - servono nuovi mezzi, e nuovi strumenti e uomini. E in fretta, perché la stagione balneare è alle porte e le località turistiche si preparano ad affrontare il consueto boom di presenze, con tutti gli annessi e connessi.
Alle soglie della solita “emergenza estiva” il servizio Seus 118 della Asl di Lecce non è ancora pronto, anche in considerazione del fatto che occorre verificare se tutti i mezzi a disposizione hanno i requisiti richiesti dall’apposita delibera regionale. È tutto fermo, dunque, in attesa che si proceda, in particolare per le ambulanze, al rispetto di alcuni parametri di sicurezza per evitare di fermarsi per strada nel bel mezzo di un’operazione di soccorso. I mezzi non possono essere usurati e devono aver percorso un certo numero di chilometri: ne va della qualità del servizio offerto agli utenti. Si segnala anche la necessità di essere dotati anche di nuovi navigatori satellitari per tutti gli automezzi del SEUS 118 dell’ASL di Lecce, fondamentale strumento di supporto per individuare con precisione il luogo dell’evento e intervenire così con maggiore efficacia. Il navigatore non serve solo a trovare la strada, ma anche ad avere informazioni in tempo utile sui flussi di traffico e sulle vie di percorrenza più rapide e per garantire le norme poste a tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro della propria attività professionale”.

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
18/06/2019
Dopo lo straordinario intervento al "Fazzi" e un lungo periodo di ...
Sanità
18/06/2019
L'iniziativa del consigliere Giampiero De Pascalis che ha raccolto le firme di migliaia ...
Sanità
17/06/2019
I buoni risultati prodotti dallo Studio osservazionale Eribe. Curare il cancro senza ...
Sanità
15/06/2019
Lunedì prossimo l’inaugurazione del centro ...
Rimuovere le corde vocali intaccate dal tumore e utilizzare una protesi costosissima, tecnologicamente ...
clicca qui