Rimozione dei rifiuti a Porto Cesareo: 100mila euro per il progetto

sabato 18 maggio 2019

Amministratori, Amp e Cea a caccia di pattume per localizzare le aree a maggior rischio di abbandono incontrollato.

Il Comune di Porto Cesareo ha inviato alla Regione Puglia il progetto con la richiesta di assegnazione definitiva della somma di euro 110.673,78 (già prevista nella Delibera di Giunta Regionale della n. 635 del 04 aprile 2019 recante oggetto «Legge regionale 28 dicembre 2018 n. 67, art. 11 “Sostegno ai comuni per le spese di rimozione di rifiuti presenti sulle aree costiere”» notificata al Comune il 15/04/2019).

Il finanziamento, se definitivamente assegnato, sarà impiegato per interventi di rimozione, compreso il trasporto e il conferimento ad impianto autorizzato dei rifiuti marini da spiagge, coste rocciose e aree dunali, nonché dei rifiuti abbandonati sulle strade e/o i sentieri di libero accesso alle aree costiere, per una distanza massima dalla costa di 300 metri.

Si tratta di interventi di rimozione non compresi nei contratti vigenti relativi al servizio di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti solidi urbani e non sono ammissibili interventi in aree portuali, su aree private e su aree del demanio marittimo costiero assegnate in concessione.

“Tale progetto, se avviato celermente – precisa l’amministrazione comunale -, consentirebbe una bonifica importante di tutta l’area costiera che sarebbe così ancora maggiormente qualificata e attrattiva per i turisti. Inoltre le somme potranno essere utilizzate, fino a esaurimento, per il mantenimento della pulizia in dette aree attraverso interventi successivi straordinari fino alla durata di due anni”.

Il progetto richiedeva foto e geo-localizzazione dei rifiuti esistenti, nonché cartografie. Pertanto “si ringrazia il Consorzio Area Marina Protetta Porto Cesareo nonché il Centro Ambientale Comunale per la collaborazione in questi necessari lavori – conclude l’amministrazione -. Un ringraziamento particolare va all’ufficio Ambiente, in particolare alla geom. Marianna Massa per la preziosa e determinante collaborazione nella redazione del progetto e all’Ing. Paolo Stefanelli”.

 

 

 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
17/06/2019
E’ quanto emerge da uno studio di Coldiretti Puglia, ...
Ambiente
14/06/2019
Arriva un altro finanziamento da parte della Regione Puglia ...
Ambiente
13/06/2019
Nell’annosa vicenda di un sito per i rifiuti dell’Aro 6, l’assessore ...
Ambiente
13/06/2019
Una soluzione per contadini ed enti pubblici, che verrà presentata al Mercato del ...
 La Lilt nel mese di giugno si concentra su false notizie e luoghi comuni che alimentano allarmismo, oppure false ...
clicca qui