Venerdì Santo, a Maglie si rinnova la processione dei misteri

venerdì 19 aprile 2019

Si è ripetuta la tradizionale cerimonia durante la giornata in cui si ricorda la morte di Gesù.

Anche quest’anno, la Processione dei Misteri, organizzata per il 95esimo anno dall’omonima associazione, ha percorso le strade cittadine con le statue raffiguranti la passione di Gesù Cristo. Fu Giuseppe Panarese, insieme ad alcuni soci, a fondare e presiedere l’associazione nata ufficialmente il 26 aprile 1924. 

Gli otto “misteri” raffiguranti Cristo all’orto, Cristo alla colonna, Cristo e Pilato, Ecce homo (opera dello scultore leccese Eugenio Maccagnani), Cristo incontra sua madre, Cristo in croce, la Pietà e Cristo e Cristo Morto (unica non di proprietà dell’associazione), sono trasportati a turno da quattro associati, con accanto altri quattro a reggere i lampioni, per un totale di 16 squadre.

La processione inizia nel pomeriggio, con l’uscita della statua della Madonna dal Santuario dell’Addolorata, seguita dalla banda e dal gruppo di donne della confraternita velate, vestite di nero e orlate di rosso che si dirigono verso la Chiesa Matrice.

La Vergine aspetta l’arrivo del figlio nel cortile privato della famiglia Cezzi, proprio di fronte alla Collegiata: arrivata la statua del Cristo Morto condotta dai confratelli vestiti di nero e celeste della Chiesa della Madonna della Grazie, riprende il percorso per le strade con i fedeli impegnati ad intonare l’inno di Gioacchino Pelegalli su musica di Luigi Visconti, riecheggiante la Traviata verdiana.

 

Altri articoli di "Società"
Società
16/08/2019
Questa sera blocco a partire dalle 22. Predisposto il ...
Società
16/08/2019
 I piloti di Ryanair annunciano lo sciopero di 48 ore ...
Società
16/08/2019
Segnalazione dello “Sportello dei diritti”: via ...
Società
15/08/2019
Si moltiplicano le frodi e i trucchi nel piatto. Nel Salento il pescato più ...
Dopo il caso di Bibbiano, si è acceso un faro sugli affidi in tutta Italia. Abbiamo ascoltato un professore ...
clicca qui